Privacy Policy politicamentecorretto.com - Sotto la gonna e i pantaloni perdere la Coscienza e la Notizia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Sotto la gonna e i pantaloni perdere la Coscienza e la Notizia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image  

 

 

 

 

 

E’  da giorni che ci fanno indignare per certi corpi nei corpi di polizia e carabinieri, ora perchè è  tenuto  in ostaggio il batacchio di un politico, quale Piero Marrazzo, ora perchè è stato  ammazzato un trentunenne, quale Stefano Cucchi dopo  4 giorni di carcere. Il primo era andato da solo all’agguato del suo sesso, l’altro l’ hanno fermato e condotto in carcere, facendolo pesto come fosse uva d’autunno fino alla morte, perchè teneva delle dosi di droga.  Entrambi i fatti sono accaduti a Roma. Sono  bastati  quattro giorni  anche  ad uccidere un maestro quest’  estate, poco più che cinquantenne, ma lui non l’ hanno seguito con una telecamera perchè era strano o stravagante, come accaduto al giudice Mesiano, lui è stato messo dentro un ospedale  per un Tso, 4 giorni d’isolamento legato e contenuto ad un letto, finchè è morto, si chiamava Francesco Mastrogiovanni. Evito di parlare di una stagione dedicata a gonne ministeriali e pantaloni presidenziali tra volteggiare di  debuttanti ed esperte.

In quest’ultimo giorno di ottobre,  voglio affacciarmi   in Sicilia, voglio  capire per cosa dovremmo prendere parte ed avere pena, per quale donna o uomo, dalla bocca sottile  o  gonfia a dismisura: sarò  io però a  scegliere le notizie, non i Media, con le loro esclusive e Ponti.
Ad Agrigento il sottopasso che doveva collegare il parcheggio del pulman turistici con il nuovo ingresso nell’area monumentale della Valle dei Templi dovrà  essere demolito e ricostruito perchè  la struttura risulta realizzata con il cemento impoverito.
A Messina una donna di 88 anni, affetta da demenza senile, ed il figlio disabile di 56 anni, erano tenuti in una condizione subumana dal nipote che aveva la loro tutela e che insieme al figlio e ad un amico li sfruttavano economicamente.
Il ‘papello’ originale, il testo che venne predisposto da Totò Riina con le richieste rivolte allo Stato da Cosa Nostra per cessare le stragi, è stato consegnato da Massimo Ciancimino ai pm Antonio Ingroia, Nino Di Matteo e Paolo Guido. La notizia è stata confermata dallo stesso Ciancimino, che ha dato ai magistrati il contenuto della cassetta di sicurezza della banca del Liechtenstein.
A Palermo per il terzo giorno consecutivo sono state incendiate nella notte, incluse  Bagheria e Ficarazzi, vere e proprie discariche abusive di rifiuti ed elettrodomestici abbandonati. I vigili del fuoco sono stati impegnati fino alle 5 di stamane nello spegnimento di roghi appiccati da gente esasperata dalla mancata raccolta di quintali di immondizia e dal cattivo odore, conseguenze dello stato di emergenza finanziaria delle società di gestione degli Ato rifiuti.
Diciassette anni dopo la sua occupazione e trasformazione in centro sociale, l’edificio dell’Experia, in via Plebiscito a Catania, è stato sgomberato stamani durante un’operazione da polizia e carabinieri. Durante l’operazione si è registrato qualche momento di tensione tra gli occupanti e gli uomini delle forze dell’ordine.La custodia dell’immobile, divenuto un centro d’aggregazione del quartiere San Cristoforo che forniva servizi come doposcuola e momenti di intrattenimento per i bambini, è stata affidata alla sovrintendenza ai Beni culturali e ambientali di Catania, che adesso lo dovrebbe destinare all’Università. Polizia e carabinieri hanno accertato l’allacciamento abusivo alle utenze elettriche e idriche.
Domina sul sito del Comune di Palermo, la Festa Anti Halloween, stasera a piazza Teatro Massimo “Holy Win”, spettacolo organizzato della Diocesi di Catania -Ufficio per la Pastorale dei Giovani di Catania e di Acireale- in collaborazione con l’Assessorato alla Famiglia del Comune di Catania retto da Marco Belluardo. La particolare iniziativa si svolgerà stasera  sabato 31 Ottobre in via Teatro Massimo dalle ore 21.00 fa parte di un progetto nazionale legato all’iniziativa dei Vescovi Italia di evangelizzare i giovani incontrandoli nei luoghi da loro frequententi. Attraverso canti, balli, musica dal vivo, e testimonianze di vita si proporranno anche ai giovani della nostra città momenti di riflessione sull’importanza della vita in contrapposizione alla cultura di morte che la festa di Halloween ha come messaggio per il genere umano.
Giornata particolarmente serena e luminosa  questo sabato 31 Ottobre, denso di eventi e suicidi,  avvenimenti a sorpresa tra papelli e papocchi , dove si erge su tutto  la  figura densa di significanti e significati, complice lo charme  di Lisbona, del sorridente Massimo D’Alema,  super partes delle percosse, lui che ha i baffini, sotto ai quali è lecito tutto, aprire e chiudere, qualunque sia la stagione,  qualunque sia la parte che ce l’ha messo o ce lo metterà, sotto la gonna o i pantaloni,come  notizia. D’ Alema sorride,”Onorato e grato” per la diffusione internazionale della Musichetta. Il 4 novembre c’è la festa delle Forze Armate, rifinanziate da tutti e stasera  ancora tanti tragici dolcetti e scherzetti.
Fosse diventata un cimitero questa Casa, fossimo morti, per sorridere poi come idioti spettatori di tutte queste tragedie elargite? Ci tratteniamo anche noi,  rispoarmiatori  prudenti ,nel dare giudizi avventati, avanti e indietro, sotto e sopra, tutti  da documentare.
Disse Marina Abramovic, artista serba e sperimentale di dolori e piaceri, “Ero molto arrabbiata perché avevo capito che c’è un limite fisico: quando perdi coscienza non puoi essere presente; non puoi performare.”
La Sicilia mentre dorme aspetta che cambia la sua sorte… e a Casa ci ritornano volentieri e intere, tutte e tutti.

Non posso dare  torto, tanto a chi arriva, tanto a chi parte: dalla notizia alla coscienza.

Doriana Goracci

http://www.ditaime.com/newforum/download2.php/5,287/10. diego y frida.JPG 
http://www.reset-italia.net/2009/10/31/sotto-la-gonna-e-i-pantaloni-perdere-la-coscienza-e-la-notizia/

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Carminuccio, 02 Novembre, 2009 00:44:45
    Doria’ a’sori mia io quando guardo sotto le gonne della donna vedo solo un organo(seppur piacevole ) di riproduzione come tanti altri Il naso che produce schifezza (inclusa la pernacchia) Le erecchie (quando non finzuionano) producono suoni irrazionali. La bocca altrettando e spesso suoni inascoltati Le erecchie (quando finzuionano) suoni razionali. Il c..e non ti dico cosa. Sono io ubriaco o persona anormale? Un abraccio Carmine

Altre notizie