Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Worlds of Flavor International Conference and Festival"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Worlds of Flavor International Conference and Festival"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Dopo il grande successo dello scorso anno, la Regione Puglia torna in California per promuovere le eccellenze agro-alimentari ed eno-gastronomiche. La Puglia, assessorato allo Sviluppo Economico, in collaborazione con l’assessorato alle Risorse Agroalimentari e con il supporto operativo dello Sprint Puglia e della Camera di Commercio italo-americana a Los Angeles, promuove infatti dal 10 al 13 novembre una missione in California riservata agli operatori pugliesi.
Ideata con l’obiettivo di rafforzare l’immagine del Sistema Puglia, in relazione alla sua capacità di esprimere produzioni agro-alimentari di qualità, la missione si svolgerà in concomitanza con la 12. edizione della "Worlds of Flavor International Conference and Festival" (12-14 novembre), la conferenza annuale organizzata dal prestigioso Culinary Institute of America (Cia), presso il campus di Napa Valley, in California. Considerata il più importante forum professionale negli Stati Uniti sulle tendenze culinarie e sulla cucina internazionale, la conferenza si caratterizzerà per un articolato programma di seminari, incontri e sessioni dimostrative che prevedono, come nelle più recenti edizioni, la partecipazione di oltre 700 professionisti ed operatori del settore ristorazione del nord America.
Il programma della missione, include la realizzazione di eventi di presentazione dei prodotti agroalimentari, nell’ambito dei quali si realizzeranno incontri business-to-business con gli operatori statunitensi che hanno manifestato interesse ad avviare o consolidare rapporti commerciali con le nostre aziende produttrici di vini, olio extra vergine d’oliva, specialità gastronomiche di qualità.
Martedì 10 novembre, la prima giornata della missione si svolgerà a Beverly Hills, a Los Angeles, presso "The Peninsula Hotel". Il programma dei lavori prevede uno showcase, un seminario informativo sulle "Strategie di penetrazione del mercato statunitense nel settore agroalimentare", incontri d’affari e una "Serata Pugliese", un evento di promozione, realizzato in collaborazione con l’associazione "Learn About Wine", dedicato alla presentazione di vini e specialità agro-alimentari con degustazioni guidate.
Dopo il trasferimento a San Francisco, il 12 novembre, il programma della missione prevede, presso l’"Hotel Nikko", un secondo showcase e nuovi incontri business to business.
Venerdì, la terza giornata della missione si svolgerà a Napa Valley. La delegazione pugliese dopo aver visitato l’azienda vinicola "Rubicon Estate" di proprietà del noto regista, scenografo e produttore cinematografico Francis Ford Coppola, si recherà a St. Helena, sede del Culinary Institute of America (Cia), dove dal pomeriggio sarà protagonista di un seminario e, a seguire, di una sessione di degustazione, curata da un team composto da chef pugliesi guidato dell’esperto Domenico Maggi.
"Forti dell’ampio consenso ottenuto lo scorso anno – ha sintetizzato detto la vicepresidente e assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Loredana Capone – la Regione torna ad accompagnare le aziende pugliesi nel cuore della California per promuovere più efficacemente le produzioni agroalimentari di qualità. Il mercato statunitense anche in questo periodo di crisi internazionale – ha sottolineato Loredana Capone – guarda con forte interesse commerciale al made in Italy: lo scorso anno gli Stati Uniti d’America hanno importato dall’Italia prodotti gastronomici e bevande, compreso il vino, per oltre 2 miliardi di euro, insieme a prodotti dell’agricoltura e della pesca per altri 64 milioni di euro ".
fonte/aise

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)