Privacy Policy politicamentecorretto.com - Regionali in Calabria

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Regionali in Calabria

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

On. Franco Laratta: 'Il Pd abbia più coraggio e si ritrovi attorno ad un candidato unitario. Le primarie Loiero-Bova? decisamente tardive, forse inutili. Che fine hanno fatto le nuove generazioni?"!

 

 

Nel corso di un incontro che si è svolto stamane a Cosenza tra l'on. Franco Laratta (Pd) e un folto gruppo di dirigenti e amministratori locali del Pd, il deputato ha espresso alcune preoccupazioni sulle prossime scadenze elettorali in Calabria.
"Credo che sia giunto il momento che il Pd calabrese dimostri coraggio e unità. Vedo un'assenza preoccupante di dibattito sull'intero scenario politico calabrese. IL pd  deve uscire da questa fase di incertezza legato alla scelta del candidato presidente. Il rischio è molto alto: se il pd non esprime una posizione forte e chiara, le elezioni si fanno difficili e complicate da gestire.
 Le stesse primarie rischiano di giungere in ritardo, tanto da apparire inutili, se non dannose. Ancor di più se lo scontro vero e proprio si concentra tra Loiero e Bova (nonostante la candidatura di Doris Lo Moro). Uno scontro che appare incomprensibile agli occhi della gente.  
La calabria si aspetta dal Pd una proposta forte e condivisa, in grado di mettere in piedi una coalizione vincente. Ma poi, le primarie si  devono svolgere su un progetto politico e su un programma di governo della Regione. E' grave se la discussione dovesse rimanere ferma sui nomi: sarebbe come banalizzare le stesse primarie, svuotarle.
Altro punto debole di questo momento politico: ma che fine hanno fatto le nuove generazioni del Pd calabrese? Non hanno niente da dire? Non hanno proposte da fare?  E' davvero sconfortante assistere al silenzio di una generazione che dovrebbe invece prendere in mano le sorti della politica calabrese. E che invece gioca ruoli del tutto secondari, evidentemente non messa nelle condizioni di muoversi e agire".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)