Privacy Policy politicamentecorretto.com - Rete diplomatico-consolare: approvato oggi lodg Pollastri-Micheloni

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Rete diplomatico-consolare: approvato oggi lodg Pollastri-Micheloni

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“Ci sembrava necessario e doveroso riportare all’attenzione del governo, ancora una volta e in maniera più precisa, la complessa questione della nostra rete diplomatico-consolare all’estero”. Così il senatore Edoardo Pollastri commenta l’approvazione da parte della commissione Affari Esteri dell’ordine del giorno, presentato da lui unitamente al senatore Claudio Micheloni, per impegnare il governo a presentare in Parlamento, entro il 30 aprile 2008, un progetto di riordino, modernizzazione e innovazione della rete consolare italiana all’estero in sede di approvazione del disegno di legge 2936 che prevede, tra l'altro, un incremento di 150 unità del contingente degli impiegati a contratto per la sede diplomatico-consolare. “E’ una richiesta che facciamo da tempo – prosegue Pollastri -, perché una rete diplomatico-consolare in linea con le nuove realtà geo-politiche e in grado di offrire servizi adeguati ai cittadini e alle imprese rimane la nostra priorità. Con l’ordine del giorno approvato questa mattina abbiamo avanzato delle richieste precise e definito gli obiettivi da raggiungere. Ora ci aspettiamo che il governo si confronti con i rappresentanti delle comunità all’estero e porti avanti il processo di riorganizzazione per una rete diplomatico-consolare efficiente ed efficace, che rappresenti l’Italia degnamente”.


Ufficio stampa senatore Pollastri

Invia commento comment Commenti (0 inviato)