Privacy Policy politicamentecorretto.com - Confindustria Puglia sui tagli al Sud

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Confindustria Puglia sui tagli al Sud

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

L'economia meridionale e la Puglia, in particolare, stanno subendo in quest'ultimo periodo gravi disattenzioni da parte delle Istituzioni pubbliche.
È emblematico il caso del maxiemendamento presentato all'interno della Finanziaria 2008 che riduce drasticamente le risorse assegnate al credito d'imposta, che dopo l'azzeramento della 488 rimane l'unico strumento di incentivazione per le imprese del Sud.

Ancora più preoccupante rimane l'attesa delle aziende nei confronti di risorse già assegnate quali quelle dell'anno 2007 le cui procedure di autorizzazione da parte dell'Ue stentano ancora a venire alla luce.

Confindustria Puglia rileva questo quadro di estrema incertezza che sicuramente non dà fiducia allo spirito di intrapresa delle nostre imprese che da sole si trovano a fronteggiare un difficile processo di riposizionamento in un mercato nazionale e internazionale fortemente competitivo, processo molto più impegnativo per le imprese che operano nel Meridione.

Un ulteriore elemento di riflessione riguarda lo strumento del bonus occupazionale, accolto favorevolmente anche dal mondo delle imprese, che avrebbe incentivato l'occupazione giovanile e favorito l'emersione del lavoro nero e che nelle ipotesi di un simile taglio rischia di essere vanificato.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)