Privacy Policy politicamentecorretto.com - E’ il momento di stare vicino al Cavaliere

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

E’ il momento di stare vicino al Cavaliere

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Il Manifesto; La Stampa 15 dicembre 2009

Bondi potrebbe spiegargli

 

Caro direttore:  «Io non voglio che ci sia mai violenza, ma Berlusconi con i suoi comportamenti e il suo menefreghismo istiga alla violenza». Parole pronunciate in un momento davvero poco opportuno, e non dalla persona giusta. Però lo stesso discorso, in diversa maniera, con parole appropriate, sarebbe doveroso che fosse fatto al Cavaliere da persone che gli sono vicino e che magari affermano anche di volergli bene. Potrebbe farlo, ad esempio, col suo fare materno, il ministro Bondi che sembra essere particolarmente affezionato al premier. Potrebbe spiegargli amorevolmente che la strafottenza permanente non si addice ad un capo di governo; che non conviene tirare troppo la corda.[1]

 Elisa Merlo

 

--------------------------------------------------------------------------------

[1]  La Stampa, ad arte, come il solito, tagliava la lettera facendola terminare alla parola premier. Ed anche il titolo altera il significato dello scritto. Titolo originale: Strafottenza permanente

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)