Privacy Policy politicamentecorretto.com - Droghe. Indebite pressioni del dipartimento politiche antidroga su Sert e comunita'. Interpellanza al Presidente del Consiglio

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Droghe. Indebite pressioni del dipartimento politiche antidroga su Sert e comunita'. Interpellanza al Presidente del Consiglio

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicali-Pd

Sono venuta in possesso di copia della nota (con allegati) inviata il 13 novembre scorso dal Dr. Giovanni Serpelloni (Capo Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri) a tutti i servizi tossicodipendenze pubblici (Sert) e a tutte le comunita' terapeutiche dItalia, in cui, non esplicitamente ma del tutto chiaramente, li si invita a boicottare la Conferenza delle Regioni sulle dipendenze, tenutasi a Torino nei giorni 1 e 2 dicembre 2009, promossa dalla Commissione Salute e Commissione Politiche Sociali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.
E innegabile che esista una situazione di grande tensione fra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega sulle tossicodipendenze, on. Carlo Giovanardi, e molte Amministrazioni regionali sul tema delle dipendenze, ma i contrasti politici non possono giustificare uniniziativa come quella di Serpelloni, che si configura come indebita pressione del Dipartimento su enti, quali i Sert e le comunita', che, vista la persistente grave carenza di finanziamenti, sono facilmente influenzabili e condizionabili. La nota contiene allusioni gravi e grevi (una situazione fondata esclusivamente su basi ideologiche se non addirittura personalistiche... sperando che in un futuro prossimo prevalgano le competenze e il buon senso...). Per queste ragioni con il senatore Marco Perduca, abbiamo deciso di interpellare il Presidente del Consiglio per sapere:
- le motivazioni sottese allinvio della nota del Prof. Serpelloni di cui in premessa;
- chi sono i soggetti accusati dal Prof. Serpelloni di perseguire logiche ideologiche se non addirittura personalistiche.

Qui il testo dell'interpellanza: http://blog.donatellaporetti.it/?p=1072

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)