Privacy Policy politicamentecorretto.com - Benzina, rincari sulla pelle dei consumatori

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Benzina, rincari sulla pelle dei consumatori

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

''E' una caratteristica, dopo continui rialzi, che ad inizio anno arrivi puntualmente l'aumento del costo della benzina. Se si vuole andare all'arrembaggio nelle tasche dei consumatori, per quanto riguarda la competenza di questa commissione, cio' non e' piu' tollerabile''. Lo afferma, in una nota, il presidente della Commissione di controllo sui prezzi e le tariffe del Senato, Sergio Divina dopo gli ultimi aumenti dei prezzi dei prodotti petroliferi. ''I consumatori del nostro Paese - ricorda Divina - stanno pagando duramente questo bello e cattivo tempo dei petrolieri con questi ultimi che si godono il sole, e i poveri cittadini che si beccano sempre le intemperie di questi signori. E non ci vengano a dire che si tratta di influenze internazionali dovute a chissa' quale astrusa congettura. Inoltre i gestori, riferendosi all' ipotesi di blocco temporaneo dei prezzi con cadenza settimanale o quindicinale, hanno escluso questa soluzione in quanto puo' non sortire affatto i risultati che si vorrebbero ottenere - ricorda ancora Divina facendo riferimento all' audizione svoltasi in Senato un mese fa - e come Commissione intendiamo ribadire che devono essere le compagnie italiane a fare da apripista alla discesa dei prezzi dei carburanti cosa che, purtroppo, finora non e' stato o e' stato cosi' impercettibile da non aver avuto nessun effetto sul bilancio familiare. Anche gli Enti, che hanno aumentato le tariffe, devono sapere che ogni piccolo incremento che andra' a pesare sul bilancio familiare avra' un effetto a cascata e la negativita' si ripercuote in senso esponenziale. Sobrieta' e responsabilita' - conclude il sen. Divina - tanto ai petrolieri ma anche agli enti che stanno ritoccando in modo disinvolto le tariffe''.


Invia commento comment Commenti (0 inviato)