Privacy Policy politicamentecorretto.com - "In Calabria il 46% di controlli in meno sul lavoro nero. Chiediamo legalità e lavoro"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"In Calabria il 46% di controlli in meno sul lavoro nero. Chiediamo legalità e lavoro"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

On. F.Laratta e on D.Lo Moro al question time sui fatti di Rosarno "In Calabria il 46% di controlli in meno sul lavoro nero. Chiediamo legalità e lavoro"

 

Duro attacco del PD al Governo sui fatti di Rosarno e sul lavoro sommerso in Calabria.

Al Question tim della Camera, l'on. Franco Laratta (Pd) ha fortemente criticato l'azione del Ministro del Lavoro: "Nel documento di  programmazione dell’attività di vigilanza per il 2009, il Ministero ha scelto la riduzione del 17 per cento del numero dell’aziende soggette a controlli. Per cui la regione Calabria è prima in graduatoria con una riduzione del 46 per cento dei controlli rispetto all’anno precedente. Ci aspettavamo maggiori controlli, ne sono stati fatti molti di meno. La Calabria onesta chiede più Stato e più legalità. Il Governo invece scappa via e riduce i controlli. C'è un'economia legale che produce in trasparenza che va difesa".

Molto dura anche l'on. Doris Lo Moro(Pd): "Chiediamo più legalità, più controllo affinchè non si ripetano altre Rosarno.  il Governo ha deportato dalla Calabria migliaia di lavoratori con regolare permesso di soggiorno, ma utilizzati in nero.  Dov'è stato il controllo dello Stato"?

Laratta e Lo Moro hanno poi parlato dell'azione della 'ndragheta che controlla pezzi importanti dell'economia e della società calabrese e hanno chiesto di combattere con decisione la mafia.


Invia commento comment Commenti (0 inviato)