Privacy Policy politicamentecorretto.com - La denuncia dell' on. Franco Laratta: "Smantellato il Corpo Forestale di San Giovanni in Fiore. A rischio la sicurezza di buona parte dell' Altopiano silano"!

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

La denuncia dell' on. Franco Laratta: "Smantellato il Corpo Forestale di San Giovanni in Fiore. A rischio la sicurezza di buona parte dell' Altopiano silano"!

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

  


Il deputato del PD, on. Franco Laratta, ha denunciato alla Camera la situazione del Corpo Forestale dello Stato in servizio nell'area silana:

" San Giovanni in fiore (Cs): 27.945 ettari di cui circa 15.000 nel Parco nazionale della Sila; -il più grade dei 21 comuni come superficie comunale ricompresa nell'Area protetta.

- l'80 per cento del suo territorio è coperto da  boschi e foreste con una elevata biodiversità.

- all'interno di esso insiste una parte della ZPS (Zona di protezione speciale) del marchesato crotonese, nonchè la ZPS della Sila Grande e 4 SIC (Siti di Importanza Comunitaria), tutte aree della rete europea, denominata "natura 2000".

Nonostante tutto ciò, il Corpo Forestale di San Giovanni in Fiore, al momento non risulta attivo; mentre in quello che controlla il Parco nazionale, il Comando stazione Val di Neto, vi operano solo due unità".

Secondo il deputato: "la situazione già di per sè grave, è destinata a peggiorare. Il Corpo Forestale dello Stato si vedrà ulteriormente ridurre il personale a disposizione! Possibile la definitiva chiusura della stazione di San Giovanni in Fiore!"

L'on. Laratta ha chiesto l'immediato intervento del Ministro delle Politiche agricole. Ed ha poi ricordato come "questo territorio è stato spesso oggetto di numerosi e gravi incendi boschivi che hanno visto nel tempo un non indifferente impoverimento della superficie boschiva. Su questo territorio i reati denunciati contro il patrimonio ambientale sono sempre stati notevoli e hanno riguardato l'inquinamento ambientale, la lotta agli incendi, il bracconaggio, le costruzioni edilizie abusive, il taglio furtivo di alberi etc. etc.".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)