Privacy Policy politicamentecorretto.com - Giustizia - Licandro: "Leggi ad personam non sono riforme, Alfano faccia il ministro e non l'avvocato del premier"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Giustizia - Licandro: "Leggi ad personam non sono riforme, Alfano faccia il ministro e non l'avvocato del premier"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 


"Se Alfano invece di fare il ministro continua a fare l'avvocato di Berlusconi le polemiche non solo sono destinate ad aumentare ma si amplificheranno fino a diventare una vera e propria miccia politica.
Sostenere che il processo breve è un'esigenza, che la Costituzione va cambiata e che le polemiche sulle sedi vacanti sono poco rispettose del Parlamento, significa non solo mascherare per riforme le vergognose leggi ad personam del premier, che nessun beneficio porteranno ai cittadini, ma volere una giustizia a libertà vigilata". E' quanto afferma Orazio Licandro, della segreteria nazionale del PdCI - Federazione della sinistra.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)