Privacy Policy politicamentecorretto.com - "La prima voce"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"La prima voce"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Presieduto da Raffaele Vitiello, il Comites di Mar del Plata si è riunito ieri in assemblea alla presenza della maggioranza dei suoi membri ed del Console italiano Fausto Panebianco. A darne notizia è Luciano Fantini sul periodico "La prima voce".
A inizio seduta, la segretaria del Comites, Monica Rizzo, ha letto il verbale della riunione precedente e informato i consiglieri della corrispondenza inviata e ricevuta. È seguita la relazione del Presidente del Comites e quella del Consigliere del Cgie, Adriano Toniut. Quindi, il Console Panebianco ha illustrato gli eventi che il Consolato svolgerà nei prossimi mesi: il primo - Italia en Mar del Plata - sarà ospitato il 27 e 28 febbraio dalle 10 alle 21 nella Casa d'Italia e vi potranno prendere parte le imprese, le istituzioni, gli artisti che hanno un legame con l’Italia. seguirà la fiera "Los Dìas Verdes" cui potranno partecipare le imprese che operano nel settore ortofrutticolo, le persone che vogliano presentare specialità gastronomiche verdi (piatti freddi), quanti intendano proporre progetti in materia ambientale: la manifestazione si terrá il 10 e l'11 marzo nella sede dell'Unione Regionale del Molise dalle 15.30 alle 22.30. A questo ultimo evento parteciperà anche CIAO Italia, insieme al gruppo di Ristoranti italiani a Mar del Plata. Dopo l’approvazione del Bilancio Consuntivo del Comites, sono stati affrontati altri temi riguardanti le necessità degli italiani e sopratutto dei giovani italiani presenti nella circoscrizione consolare.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)