Privacy Policy politicamentecorretto.com - Iran: Fassino, "Porre fine a intimadazioni e atti di prepotenza"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Iran: Fassino, "Porre fine a intimadazioni e atti di prepotenza"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 


Sul nucleare iraniano il governo intervenga d'intesa con la UE e l'ONU
“Allarme e preoccupazione” ha espresso a nome del PD Piero Fassino per le notizie di manifestazioni di ostilità contro l’ambasciata d’Italia e di altri paesi a Teheran.
“Qualsiasi intimidazione o atto di prepotenza è inaccettabile” ha aggiunto Fassino.
“Per questo chiediamo alle autorità iraniane di agire immediatamente per fare cessare ogni forma di violenza, sia contro le sede diplomatiche, sia contro l’opposizione e il movimento democratico di protesta”.
“Questi episodi – ha proseguito Fassino – dicono quali rischi si possono generare se non si interrompe la spirale di tensione che da mesi avvolge l’Iran. E’ essenziale non dare per esauriti i margini per una soluzione politica della vicenda del nucleare iraniano. E chiediamo al governo
italiano – d’intesa con l’Unione Europea e Onu – di agire con convinzione in questa direzione”.
Piero Fassino si è messo in contatto telefonico con l’ambasciatore d’Italia a Teheran Alberto Bradanini, a cui ha espresso la solidarietà del Partito Democratico.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)