Privacy Policy politicamentecorretto.com - on. Franco Laratta (Pd): Interventi straordinari per la difesa del suolo: il Governo utilizzi risorse dallo Scudo Fiscale

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

on. Franco Laratta (Pd): Interventi straordinari per la difesa del suolo: il Governo utilizzi risorse dallo Scudo Fiscale

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

on. Franco Laratta (Pd): Interventi straordinari per la difesa del suolo: il Governo utilizzi risorse dallo Scudo Fiscale. In Calabria siamo alla distruzione di strade e quartieri!

 

Davanti alle frane, agli smottamenti, ai disastri annunciati dopo ogni pioggia o temporale, il Governo non può pensare di stanziare ogni volta risorse modeste per affrontare le emergenze. Occorre un Piano straordinario di interventi, soprattutto nel Sud e in Calabria dove la situazione è ormai ai limiti del disastro idrogeolico, alla cancellazione di strade e ferrovie, alla distruzioni di interi quartieri, mentre sono diversi i paesi piccoli e grandi che rischiano il totale isolamento.

Davanti ad un quadro così devastante, chiediamo ancora una volta al Governo di utilizzare una piccola parte delle ingenti risorse legate al ritorno dei capitali dai paradisi fiscali.  

Dal gettito dello scudo fiscale si possono prelevare i fondi necessari non solo e non tanto per affrontare le emergenze legate alle alluvioni e alle avversità metereologiche  sempre più gravi e frequenti, ma anche quelle necessarie per finanziare un piano serio ed  un programma straordinario di difesa e di messa in sicurezza dell'intero territorio meridionale e  calabrese in particolare.

Senza un intervento  straordinario, la Calabria rischia di finire a mare con danni terribili, sia in termini economici che di vite umane. Troppi anni sono passati e mai un piano serio è stato varato. Vi sono gravi responsabilità delle regioni e degli enti locali che nel passato non hanno mai inteso intervenire per difendere il territorio e le coste dai devastanti interventi umani, mentre le montagne sono ormai abbandonate a sè stesse. Ma ora occorre un massiccio intervento del Governo nazionale, prima che la situazione precipiti.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)