Privacy Policy politicamentecorretto.com - Bertolaso nel delirio di onnipotenza. E Bersani lo sbugiarda

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Bertolaso nel delirio di onnipotenza. E Bersani lo sbugiarda

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 


 

 

Su Panorama il sottosegretario attacca il segretario Pd con parole fuori luogo: “Se arriva un terremoto chi va a spalare le macerie? Pier Luigi Bersani?”. La replica: “Con me capita male: io a quindici anni spalavo a Firenze, non so lui cosa facesse”. Le foto
 
“Parlo ogni giorno con Berlusconi e ogni giorno mi riconferma la sua fiducia. Resterò al mio posto fino a quando sarà necessario. Se arriva un terremoto chi va a spalare le macerie? Pier Luigi Bersani?”. Questo è un piccolo stralcio di un'intervista rilasciata da Guido Bertolaso a Panorama, dove il capo della Protezione civile, in un pieno delirio di onnipotenza spara contro chi ne ha chiesto le dimissioni. Una brutta figura fatta da un uomo a cui nessuno ha mai negato i grandi meriti lavorativi in questi anni, ma che ora, in grande difficoltà, continua solo a pensare che l'istituto della Protezione civile sia qualcosa di personale, la cui efficienza è imprescindibile dalla sua presenza.

Ma davvero la Protezione civile sarebbe destinata a fallire o a scomparire senza Bertolaso? Cosa intende dire Bertolaso che resterà al suo posto “ fino a quando sarà necessario”? Nessun altro italiano potrà mai prendere il suo posto?

Sono delle frasi che andrebbero spiegate bene e concettualizzate perché altrimenti sembrano o concordate con il giornalista di un altro “settimanale di famiglia” (Panorama) o semplicemente fatte da un dio che non ammette critiche o accuse perché è al di sopra di tutto e di tutti. Figuriamoci se poi la Protezione civile fosse stata privatizzata in Spa con finanziamento pubblico!

Immediata la replica di Pierluigi Bersani. Al capo della Protezione civile “gli consiglierei un po' più di umiltà, meno arroganza e di volare un po' più basso, perché con me capita male: io a quindici
anni spalavo a Firenze, non so lui cosa facesse. Quindi cerchiamo di volare un po' più basso".

Anche perché un dio che non sa volare non si è mai visto. Ma un uomo che vola basso...sarebbe davvero una grande notizia.

A.Dra

Invia commento comment Commenti (3 inviato)

  • Inviato in data gabriella, 22 Febbraio, 2010 18:21:12
    Ecco perché è così bravo con il fango....Povero bersani, e dire che aveva cominciato col dire..... io non sarò come franceschini, servetta lavandaia, o di pietro forcaiolo ecc.....
  • Inviato in data leonardo, 22 Febbraio, 2010 10:58:30
    molto poco son tutti dei ladri senza scrupoli!!!!!!
  • Inviato in data Marianna, 22 Febbraio, 2010 07:59:43
    Bertolaso è un grande uomo, per noi aquilani ha fatto molto. Personalmente lo ringrazio del suo lavoro, lavoro che fa con passione s soprattutto con grande competenza. Le chiacchiere dei politicanti non mi interessano. Io sto ai fatti. Bertolaso fa.