Privacy Policy politicamentecorretto.com - La contraccezione è l'unica moratoria contro l'aborto

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

La contraccezione è l'unica moratoria contro l'aborto

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

ABORTO. LA CONTRACCEZIONE E' L'UNICA MORATORIA. PETIZIONE PER L'ABOLIZIONE DELLA RICETTA MEDICA PER LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO

 

Intervento dell'on Donatella Poretti parlamentare radicale della Rnp, segretaria della Commissione Affari Sociali, membro della Giunta dell'Associazione Coscioni

Mentre si dibatte di moratoria per l'aborto, la contraccezione risulta ancora difficoltosa. E' di ieri una notizia inquietante sull'ostracismo di un medico nella prescrizione della pillola del giorno dopo, farmaco per la contraccezione d'urgenza. Un medico di guardia di Porto Empedocle (Agrigento) ne ha negato la prescrizione dichiarandosi obiettore di coscienza. La persona che l'aveva richiesta lo ha aggredito ed ha ottenuto cosi' la ricetta ma, nel contempo, si e' beccata una denuncia per minacce, lesioni e violenza ad un incaricato di pubblico servizio. Invece che fare ricorso alla violenza, questa persona avrebbe potuto fare ricorso alla magistratura e denunciare il medico per omissione di atti d'ufficio e soccorso: non esiste il diritto all'obiezione di coscienza per la prescrizione di un farmaco e il rifiuto, da parte di un persona in pubblico servizio, e' un reato penale in quanto commesso al fine di realizzare un proprio interesse traendone un utile.
E' bene ricordare che la pillola del giorno dopo e' un metodo di contraccezione d'urgenza che potrebbe comportare un ulteriore diminuzione degli aborti, rappresentando –questa' si'- una vera e propria moratoria in tema di aborto. Moratoria che sarebbe realmente tale se, chi come la Chiesa vaticana, non facesse costantemente propaganda contro qualunque forma di contraccezione. Soprattutto per quelle due categorie che, a differenza del trend generale di diminuzione, il fenomeno e' in aumento: minorenni e immigrate.
Per questo con un'interpellanza, un'interrogazione e con un emendamento nella precedente Finanziaria (1) avevo chiesto e cercato di introdurre anche in Italia quello che ormai avviene in quasi tutti i Paesi d'Europa: l'acquisto in farmacia senza ricetta medica, per chiunque in forma anonima e in distribuzione gratuita per le minorenni.
La stessa proposta e' divenuta una petizione dell'Associazione Coscioni per chiedere al ministro della salute Livia Turco di abolire l'obbligo di ricetta medica per la pillola del giorno dopo, ed e' possibile sottoscriverla on line al seguente link: http://www.lucacoscioni.it/petizione_per_labolizione_della_ricetta_della_pillola_del_giorno_dopo

(1) il testo dell'interpellanza:
http://www.donatellaporetti.it/intp.php?id=27

il testo dell'interrogazione:
http://www.donatellaporetti.it/intg.php?id=453

il testo dell'emendamento:
http://www.donatellaporetti.it/comu.php?id=130

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)