Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Regionali, Ciocchetti: Malagrotta? Trasformiamola in un grande parco

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 “Malagrotta? Può essere gradualmente chiusa e trasformata in un grande parco, tipo Central Park. Prima però, serve fare un piano vero di programmazione degli impianti che oggi ancora non esiste, mentre le società che gestiscono la raccolta dei rifiuti nella nostra regione sono in crisi ed a rischio di fallimento,  come Gaia. Serve realizzare nuovi termovalorizzatori, e non bloccare l' unico in costruzione, quello di Albano, che Regione e Provincia vorrebbero fermare solo per motivi elettorali. C’è bisogno, inoltre, di realizzare impianti di compostaggio, che ora sono assolutamente insufficienti.  Se non si smetterà di fare solo inutile demagogia intorno ai temi che interessano i cittadini senza passare alle vie di fatto il Lazio continuerà a versare nelle condizioni critiche in cui si trova oggi. Non si può più rimanere a guardare e disquisire intorno alla questione dei rifiuti quando poi l'abbandono di questa regione è sotto gli occhi di tutti”. Lo ha dichiarato il Segretario Regionale dell’UDC Luciano Ciocchetti durante un incontro pubblico a Formello. “Basta chiacchiere sul Lazio – ha aggiunto - è arrivato il momento di cambiare veramente questa Regione. Non capisco come la giunta attuale possa definirsi ‘buongoverno’ se molti dei luoghi che visito ogni giorno sono caratterizzati da insostenibili situazioni di degrado, come ho avuto modo di constatare questa mattina durante la visita al Terzo Reparto di Medicina Interna dell’Ospedale S.Giovanni. Governare un settore come questo – ha concluso Ciocchetti - richiede serietà e soprattutto smettere di seguire la politica dei no. L' attuale giunta ha fallito anche sui rifiuti, per l'incapacità di uscire dal piccolo cabotaggio e passare ad una visione moderna dove il sistema sia basato sul ciclo completo, che si fa non più con le discariche ma con gli impianti. Bisogna smetterla con la mitologia della raccolta differenziata spinta a percentuali impossibili da raggiungere, considerato anche i costi delle operazioni di riciclaggio”.

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Giorgio Fabbri, 17 Marzo, 2010 11:27:02
    Ciocchetti cialtrone. No all'inceneritore dei Castelli Romani. Vergogna!