Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Genere, migrazione e diritti”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Genere, migrazione e diritti”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Genere, migrazione e diritti” è il tema della conferenza in programma venerdì prossimo, 12 marzo, alle 19.00, nella sede di Buenos Aires della prestigiosa Università di Bologna. Promossa dal patronato Inca-Cgil in Argentina presieduto da Antonio Bruzzese, la conferenza rientra nell'ambito delle iniziative per i 50 anni dell'Inca in Argentina.
Tanti gli interventi tematici: Maria Rosa Arona, che è anche consigliere del Cgie, proporrà una riflessione su “Il Patronato INCA e la tutela dei diritti”, mentre Maria Elena Martín si soffermerà sulla “Evoluzione dei diritti della donna in Argentina”. Seguiranno i contributi di Cristina Reges su “Approccio di genere nell’analisi delle migrazioni”, Raffaela Cuppari su “Diritti della donna immigrata e il suo inserimento”, Liliana Urrutia su “Nuova legge sulla violenza di genere” e Micaela Fernandez Darriba su “Stendendo reti e costruendo cammini”.
Tra le testimonianze che verranno portate alla conferenza quelle di Dirce Dal Bó, ex partigiana, Patrizia Isasa, ex detenuta nei campi della dittatura militare e la senatrice Mirella Giai (Maie).
All’iniziativa – cui hanno aderito Comites Buenos Aires, Feditalia, Coordinamento Donne Italo-Argentine, Fondazione Giuseppe Di Vittorio di Roma, Insieme Argentina, Circolo Sandro Pertini Rosairo e Anpi Argentina – sono state invitate le autorità diplomatiche, Parlamentari rappresentanti dell'America Meridionale, Consiglieri del CGIE, Comites, Associazioni e tutta la collettività.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)