Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Sanità, Ciocchetti: Bugiardo è chi ha firmato il piano di rientro e ora lo sconfessa

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“La responsabilità della misura che fa pagare il ticket di mantenimento ai disabili è da attribuire sia al governo nazionale che a quello regionale. Durante la question time di ieri in Parlamento mi sono limitato ad esporre i fatti. Non è giusto che a pagare siano le categorie più deboli, Il Ministro Fazio ha spiegato che dovrebbero pagare i comuni la parte sociale e invece nel Lazio pagano i disabili. Bugiardo è qualcun altro, chi da commissario ha firmato il piano di rientro e che da presidente lo sconfessa”. Così il Segretario Regionale dell’UDC Luciano Ciocchetti in merito alle dichiarazioni del vicepresidente Montino apparse oggi sul quotidiano Cinque Giorni.  “È doveroso – ha aggiunto Ciocchetti -  che il Commissario per la sanità del Lazio Elio Guzzanti sospenda il provvedimento che fissa al 1 aprile l’entrata in vigore del ticket sui trattamenti di mantenimento dei disabili. La decisione in merito deve essere presa dalla giunta che si insedierà al governo regionale, dopo le elezioni. È inammissibile nascondere un provvedimento di questo tipo dietro le logiche di un piano di rientro, dato che ci sono  tante altre possibilità di ridurre gli sprechi sanitari, e colpire famiglie che hanno bisogno di questo tipo di trattamenti è inaccettabile”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)