Privacy Policy politicamentecorretto.com - A Lecco un incontro con il candidato sindaco del PD

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

A Lecco un incontro con il candidato sindaco del PD

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Battere la Lega con la cultura della legalità, garante di democrazia”

 

La cultura della legalità, il rispetto delle regole contro il crimine organizzato e la corruzione: per l’on. Laura Garavini, ospite di un incontro pubblico organizzato dalla deputata Lucia Codurelli e dal PD di Lecco, sono queste le priorità per il capoluogo lombardo. “Lecco negli ultimi è diventata una zona ad alta concentrazione di ‘ndrangheta anche e soprattutto grazie alla disattenzione dell’amministrazione locale”, ha spiegato la capogruppo democratica in Commissione antimafia nel corso dell’incontro con il candidato a sindaco del PD, Virginio Brivio, in competizione con il viceministro Roberto Castelli.

 

“Gli eredi del boss Franco Coco Trovato”, ha ribadito la parlamentare, “sono ancora in azione a Lecco, nell’edilizia, nella movimentazione della terra, nella ristorazione. Non è un caso che la Lombardia con oltre 500 beni sia la quarta regione in Italia per numero di beni confiscati alla criminalità organizzata. Di questi, ben diciannove si trovano proprio a Lecco. La sottovalutazione delle mafie da parte delle amministrazioni comunali è il terreno ideale per promuovere le infiltrazioni mafiose, drasticamente aumentate nella zona”.

 

“Le elezioni del 28 e 29 marzo”, ha concluso la deputata, “sono un’occasione per i cittadini per invertire la rotta ed evitare che a Lecco si continuino quelle politiche realizzate dalla Lega che hanno permesso che la criminalità organizzata potesse diventare una vera emergenza per il territorio”.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)