Privacy Policy politicamentecorretto.com - L'on. Franco Laratta al Ministro degli interni Maroni: "La Calabria attraversata da attentati e minacce

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L'on. Franco Laratta al Ministro degli interni Maroni: "La Calabria attraversata da attentati e minacce

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Il deputato del Pd on. Franco Laratta parlando a Cosenza, insieme all’ex ministro Giuseppe Fioroni ed al candidato al Consiglio Regionale Mimmo Bevacqua, ha denunciato un clima di violenza e di attentati senza precedenza in Calabria ai danni di candidati nelle diverse liste.

“E’ una condizione gravissima che il Governo deve subito verificare e controllare al fine di spegnere e interrompere questa catena di attentati ed intimidazioni”.

Continua il deputato calabrese “L’ultimo è quello di poche ore fa a San Giovanni in Fiore, ai danni di un’impresa boschiva, il cui titolare Giovanni Bitonti è candidato al Consiglio Comunale nelle liste del Partito Democratico. L’azienda è stata fatta oggetto di un incendio doloso che ha provocato ingenti danni e che assume un valore fortemente devastante nella realtà silana. Attentati e minacce che si ripetono da giorni in tutta la Calabria, che avvelenano il clima preelettorale e che spaventano i cittadini e gli elettori.

Chiedo al Governo, conclude l’on. Franco Laratta, di intervenire immediatamente e a partiti e candidati di abbassare i toni in queste ultime ore di campagna elettorale; di evitare la violenza nello scontro dialettico e di parlare di progetti e di programmi per la Calabria”.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)