Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Pulcinella Don Giovanni. Leggende, donne e luoghi nella storia di Napoli”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Pulcinella Don Giovanni. Leggende, donne e luoghi nella storia di Napoli”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Spettacolo presentato dall’Associazione culturale “Nakote Teatro”.


Lo scorso 23 marzo 2010, nell’auditorium della Scuola Secondaria di 1° grado “Niccolò Andria” di Massafra (taranto), l’Associazione Culturale “Nakote Teatro” di Napoli ha portato in scena lo spettacolo “Pulcinella Don Giovanni. Leggende, donne e luoghi nella storia di Napoli”. La “Nakote Teatro” si occupa di teatro e musica di tradizione a Napoli, senza trascurare le innovazioni. L’Associazione è composta da persone che hanno scelto di condividere le forme artistiche che li appassionano. Spettacoli, concerti, laboratori sono i linguaggi che usano per arrivare alla gente, per difendere la nostra cultura, fatta di colori, pensieri, odori, mista a quella che hanno portato altri popoli influenzandola e arricchendola, così come ha fatto la loro gente in giro per il mondo. Lavorano per la cultura della legalità, delle pari opportunità, dell'integrazione multiculturale e per la pace. 
 Lo spettacolo, apprezzato dal dirigente scolastico Prof.ssa Patrizia Capobianco,
 alunni e docenti, è stato un’appendice del segmento “Teatro Scuola” della rassegna teatrale “Sognare…forse” 2009, promossa dalla Cooperativa “Teatro Le Forche”, che ha voluto consentire anche agli studenti dell’ “Andria” di assistere ad una rappresentazione teatrale del cartellone per le scuole, portando la compagnia all’interno dello stesso istituto scolastico.
Sul palco si sono alternati Guido Primicile Carafa, Renata Wrobel e Margherita Vicario. La regia, la drammaturgia e le percussioni dal vivo sono stati di Antonio Calone. Elementi scenografici di Zbigniew Wrobel e Genni Apuzzo.
Questa la trama: «Pulcinella è maltrattato da sua moglie, brutta e cattiva, che lo accusa, giustamente, di essere un incapace e di non riuscire a mantenere la famiglia.
Dal canto suo Pulcinella, completamente insoddisfatto della sua vita, ha come modello il nobile e mitico Don Giovanni, e vorrebbe, come lui, non aver paura di niente, né del cielo né dell’inferno, e riuscire a conquistare tantissime donne, più giovani e più belle di sua moglie. Ma questo non è possibile, e Pulcinella, disperato, decide di andare via di casa, e di farla finita. Arrivato in un bosco, sotto l’albero del Noce di Benevento, medita, con poco coraggio, sui possibili modi di suicidarsi, quando incontra una donna diavolo. Questa, nel mostrargli l’orto dove coltiva i mali della terra, ride della disperazione di Pulcinella, e gli offre il modo di trasformarsi in Don Giovanni…».
Il “Teatro Le Forche” per l’occasione ha annunciato la settima edizione della rassegna teatrale “Sognare…forse” che, al fine di migliorare la qualità della proposta in tutti i suoi aspetti organizzativi, promozionali ed artistici e l’impiego delle risorse umane, economiche e strumentali, si svilupperà prossimamente in un progetto di rassegna teatrale unico, non più diviso nei due tradizionali segmenti (“Dalla scrittura alla scena” e “Teatro Scuola”) ma più ricco ed articolato. Un cartellone unico, composto da otto spettacoli, alcuni destinati alle famiglie, altri ad un pubblico adulto. www.teatroleforche.com.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)