Privacy Policy politicamentecorretto.com - Chiusura degli impianti di riscaldamento

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Chiusura degli impianti di riscaldamento

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Il 31 marzo, nella giornata dedicata allo spegnimento degli impianti di riscaldamento nel Capoluogo campano, ANEA, Agenzia Napoletana Energia Ambiente, impegnata attivamente per conto del Comune di Napoli nel controllo e nella manutenzione degli impianti ( operazione “caldaia sicura”), invita i cittadini a preferire gli impianti centralizzati ad alta efficienza rispetto agli autonomi. “I centralizzati sono maggiormente sicuri”, afferma il direttore ANEA Michele Macaluso, “in quanto installati in un locale caldaia adibito ad hoc, consentono una ripartizione equa delle spese di gestione e di controllo e consumano meno rispetto agli impianti autonomi”.
Secondo i dati relativi al 2009, su un totale di 1421 controlli effettuati da ANEA sulle caldaie sono 30 le gravi anomalie tali da rappresentare un pericolo immediato riscontrate che corrispondono al 2%.
I moderni impianti a condensazione consentono a tutti i condòmini di usufruire del 55% delle detrazioni Irpef e di regolare la temperatura al livello desiderato, attraverso i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione.
Inoltre, come segnalato nell’Ecodecalogo realizzato da ANEA e affisso nei condomini napoletani con vasta densità di abitanti, i fumi del singolo impianto centralizzato sono meno inquinanti rispetto alla somma della moltitudine degli scarichi delle singole caldaie, considerando che una caldaia “sicura” evita l’emissione di oltre 650 Kg di CO2 all’anno.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)