Privacy Policy politicamentecorretto.com - Emergenza rifiuti: Vendola Mister NO della Puglia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Emergenza rifiuti: Vendola Mister NO della Puglia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“Tra le tante cose dissennate dell’Italia, dopo il colpevole abbandono del nucleare, è senz’altro da citare la mancata termoutilizzazione dei rifiuti. La Puglia si sta gemellando con la Campania: è incomprensibile come in un Paese civile, alcune Giunte regionali riescano a trasformare un’opportunità in una questione di ordine pubblico. In molte Regioni i termovalorizzatori sono diventati la norma. In Puglia, sotto la spinta di un Presidente anti-progesso come Vendola, da due anni sono state bloccate le costruzioni di moderne soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti, facendo pagare alla nostra Regione lo stesso scotto della Campania. Se non si prende coscienza del problema in maniera scientificamente corretta, a causa dei cosiddetti “beoti ambientalisti” la nostra economia non potrà che essere sempre più asfittica e l’emergenza rifiuti in continua crescita. Senza termovalorizzatori, i rifiuti anziché essere una risorsa diventeranno un pericolo per l’ambiente, per la salute delle persone, per i cibi che ingeriamo. Il termovalorizzatore è un sistema efficiente e, per la felicità dei signori ambientalisti, eco-sostenibile, in quanto trasformando i rifiuti in energia si produce sufficiente riscaldamento, non produce alcun odore sgradevole, e genera emissioni nell’atmosfera per valori prossimi allo zero. Ma la Puglia, dopo che la Giunta Fitto aveva finanziato il progetto con tanto di regolare gara per l’aggiudicazione della realizzazione di alcuni impianti, ha poi conosciuto il bigotto niet di un Presidente di sinistra. Ogni altro commento sarebbe superfluo!  Vendola, come Pecoraro Scanio: ha detto no a tutto, tranne che all’aumento della tasse, nientemeno sui rifiuti, ma solo per sanare il debito della sua amministrazione”.

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Marco Fortunato, 16 Giugno, 2008 08:09:01
    Cari amici di "politicamente corretto", per essere dei giornalisti devo dire che non sapete un bel nulla dell'emergenza rifiuti in campania. L'informazione non si fà leggendo le agenzie seduti in ufficio ma scendendo in strada. Rileggetevi gli atti delle decine di inchieste della magistratura (sa sapete come si fa) e cercate di studiare la questione a fondo che dopo ne riparliamo. OPPURE DOVETE DIFENDERE L'OPERATO DI QUALCHE SCHIERAMENTO POLITICO INTRALLAZZONE ED AFFARISTA. Spero sia così, altrimenti la vostra ignoranza sull'argomento sarebbe davvero scandalosa. Scrivetemi pure se volete delle dritte sull'argomento!

Altre notizie