Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

MINICAR: CIOCCHETTI; GOVERNO PRODI E BERLUSCONI MIOPI SU EMENDAMENTO UDC

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 


 
Roma 13 aprile - “Perdere la vita su una Minicar è grave ma pensare che le istituzioni siano state miopi per anni su un problema di sicurezza stradale è ingiustificabile. Sia il Governo Prodi che quello Berlusconi hanno ignorato volutamente il nostro emendamento

che abbiamo presentato al Disegno di legge di modifica del codice della strada.” - È quanto dichiara in una nota il Segretario Regionale e deputato dell’Udc Luciano Ciocchetti in merito agli ultimi incidenti stradali avvenuti a Roma nei quali sono morti due ragazzi alla guida di minicar - noi dell’Udc chiedevamo e chiediamo che al comma 1-bis, dell'articolo 116 del decreto legislativo n. 285 del 1992 venisse aggiunto n fine il seguente periodo: «I quattordicenni in possesso di patentino possono condurre il quadriciclo leggero, con cilindrata 400/505 CC e limite di velocità max 45 km orari ed i sedicenni in possesso di patente A o equivalente possono condurre il quadriciclo pesante con cilindrata 505 cc e limite di velocità max 100 km orari, previo conseguimento di un periodo di dieci ore di scuola guida pratica a bordo di quadricicli leggeri o pesanti a carrozzeria chiusa con istruttore abilitato ed autorizzato. A tal fine per il periodo di lezioni in deroga alla normativa vigente l'istruttore è abilitato ad essere trasportato sul quadriciclo leggero o pesante a carrozzeria chiusa». Non serve strumentalizzare politicamente la morte di due giovani, ma serve iniziare un lavoro importante sulla sicurezza stradale che coinvolga tutte le istituzioni.Questo è il compito della politica.”

Invia commento comment Commenti (0 inviato)