Privacy Policy politicamentecorretto.com - Controriforma forense. Sospeso l'esame, le criticita' iniziano ad emergere e gli emendamenti raddoppiano...

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Controriforma forense. Sospeso l'esame, le criticita' iniziano ad emergere e gli emendamenti raddoppiano...

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Intervento della sen. Donatella Poretti, Radicali/Pd

Fino ad oggi la legge di riforma dell'avvocatura aveva avuto un iter condiviso in commissione, ma arrivato in aula, fin da subito ne abbiamo denunciate le criticita': una controriforma che limita l'accesso alla professione, non favorisce la concorrenza e il consumatore, entra in contrasto con la normativa comunitaria su tariffe, pubblicita', societa' multidisciplinari e accesso alla professione.
Dopo il parere della Commissione Bilancio, negativo su buona parte della legge chiedendone la modifica in particolare sulla complessa macchina facente capo al Consiglio nazionale forense, tanto da chiedere di aggiungere all'ultimo articolo una "clausola di invarianza finanziaria riferita all'intero disegno di legge", i lavori dell'aula sono stati sospesi. L'aula riprendera' domattina l'esame degli oltre ottocento emendamenti, ma forse la sera portera' consiglio e confidiamo che l'intero testo torni in commissione Giustizia dove finalmente possano essere prese in considerazione le tante voci critiche e i tanti appunti fatti a questa controriforma, a partire dalle segnalazioni dell'Antitrust fino alla necessita' di rendere il testo compatibile con la normativa europea.
Registriamo, inoltre, con soddisfazione il successo dei nostri emendamenti: messi su Internet (siti: donatellaporetti.it; Radicali.it; aduc.it, facebook opposizione alla controriforma forense) sono stati ripresi in blocco dal gruppo Mpa e depositati per l'aula, una clonazione che confidiamo sia fruttuosa anche nell'opporsi al testo!

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Avv. Roberto Castellano (anni 58), 06 Maggio, 2010 08:03:40
    Vedo con favore il ritorno del progetto Mugnai in Commissione Giustizia al Senato. L'obiettivo di una giusta riforma non può essere quello di concentrare i Clienti nelle mani di pochi, introducendo il discrimine incostituzionale fondato sul reddito: si dovrebbe invece definire se l'avvocato debba rimanere servo di due padroni (Giudici e Clienti?) o se finalmente possa essere riconosciuto (e non solo dichiarato) libero, pur nel rispetto delle regole del processo e dell'ordinamento. Non la "classe" deve essere libera, quanto il singolo professionista. Solo questa può essere una scelta valida in favore del cittadino che deve difendersi dal "potere". Cordiali saluti a tutti. www.salvis-juribus.it