Privacy Policy politicamentecorretto.com - Bersani: "Governo vuoi parlare di lavoro?"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Bersani: "Governo vuoi parlare di lavoro?"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

"Berlusconi è partito nel '94 promettendo un milione di posti di lavoro. Adesso quel milione lì manca". Il primo maggio del leader PD in Toscana: con i sindacati ad Empoli ed a Calenzano pranzo alla casa del popolo. Il servizio di YouDem

immagine documento
«Oggi deve arrivare al Governo un messaggio chiaro: vuoi parlare di lavoro?». Lo ha detto Pier Luigi Bersani, segretario nazionale del Pd, appena arrivato ad Empoli per la manifestazione del Primo Maggio con CGIL, CISL ed UIL. «Il Governo parli del lavoro che non c'è, almeno una volta - ha detto Bersani - Forse Berlusconi ricorderà che era partito, anni fa, con un milione di posti di lavoro. Adesso quel milione lì manca. Bisogna che ci rimettiamo tutti quanti a concentrarci su questo problema e bisogna, da domani, che il Governo cominci a parlare di questa cosa che si chiama lavoro, che è la preoccupazione numero uno degli italiani». Bersani, in testa al corteo del Primo Maggio con il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, è stato accolto da un lunghissimo applauso.
Il governatore toscano ha spiegato bene la differenz atra PD e PDL: "Loro parlano di immunità e non di lavoro, che noi vogliamo mettere al centro".

“Insomma, basta con le chiacchiere" ha poi replicato Bersani dalla Casa del popolo di Calenzano, dove era ospite con Ségolène Royal, al messaggio di Silvio Berlusconi da Arcore sulla festa dei lavoratori: “Un Primo maggio ad Arcore con videomessaggio è un inedito, nella storia del lavoro internazionale e quindi questo è un fatto di per sé rimarchevole. Sarebbe più interessante se Berlusconi desse un'occhiata a quello che hanno combinato loro solo la settimana scorsa - ha detto Bersani - bocciando una nostra iniziativa legislativa sugli ammortizzatori sociali e andando sotto su una norma discriminatoria e capestro per i lavoratori, quella sull’arbitrato".
E il responsabile Economia, Stefano Fassina ricorda i provvedimenti varati dal ministro del Welfare Sacconi che minano i diritti dei lavoratori e il record di disoccupazione giovanile arrivata al 28%.

Così Bersani incalza: “Dobbiamo farlo anche di più sul lavoro, gli italiani lo percepiscono come tema centrale ma è un tema oscurato, ci manca quel milione di posti di lavoro ma Berlusconi dice parole, parole, parole ma tira fuori la parola lavoro solo per parlare di costi e flessibilità. Invece bisogna creare il lavoro, investire, puntare sull’economia verde. Dobbiamo sforzarci di farci percepire come fondati sul lavoro: autonomo, dipendente, professionale, degli imprenditori. Così si parla di realtà , che deve mettere piede nella politica”. A YouDem fa un parallelo anche con la crisi in Grecia: “Da noi la realtà della crisi è negata o se ne parla in condizioni di primato, dicendo che siamo quelli che stanno meglio. Ma in Italia ormai la gente neanche più cerca il lavoro perché sa di non trovarlo, è una delle situazioni più gravi in Europa”.

Non poteva mancare un riferimento al tema dell’immigrazione data la manifestazione nazionale unitaria dei sindacati a Rosarno: “Oggi Fini scopre il problema degli immigrati che se perdono il lavoro non possono mandare i figli scuola. Bene c’è una legge in vigore, si chiama Bossi Fini! E non è una legge civile”.



E Barbara Romei che ieri era a Calenzano ha lasciato un messaggio per Bersani sulla nostra pagina facebook: "Grande festa oggi a Calenzano! Bersani, Rossi, Segolene Royal, Dominici, Barducci. Per la prima volta ho parlato con Bersani e mi sono emozionata. Il suo discorso di oggi mi ha tirata su di morale, in un momento in cui tutto va male le parole del nostro segretario mi hanno dato un pò di fiducia e anche voglia di fare qualcosa. Mi sono avvicinata a lui mentre era a tavola e gli ho detto che avevo paura per questo momento che stiamo attraversendo, mi ha stretto forte la mano e mi risposto che il partito sta lavorando per questo, allora gli ho risposto: " la prego resista non si faccia da parte anche lei" e lui mi ha detto "io resisto non mi sposta nesssuno! Grazie per queste parole, rimbocchiamoci le maniche e ricominciamo!!!!

Grazie Barbara e buon primo maggio tutto l'anno.

Marco Laudonio

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data C.Gonnella, 05 Maggio, 2010 14:18:24
    Beh se non lo fa il governo fallo tu ..con delle proposte alternative (senza politichese) gli elettori non t'hanno votato perche' sei bello anzi..l'atro e' piu' aitante di te (l'ha detto la televisione)