Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il primo turno dell’ultima competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale di Lamezia Terme ha reso necessario in alcuni casi l’intervento della Polizia di Stato

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il primo turno dell’ultima competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale di Lamezia Terme ha reso necessario in alcuni casi l’intervento della Polizia di Stato

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Interrogazione a risposta scritta

Al ministro dell’interno: Per sapere - premesso che:


- Il primo turno dell’ultima competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale di Lamezia Terme ha reso necessario in alcuni casi l’intervento della Polizia di Stato ;

- presso il seggio del quartiere Scinà è stato individuato un elettore nel mentre fotografava la scheda elettorale già votata;

- nel quartiere Bella sono stati sorpresi davanti al seggio due giovani con in mano i fac-simili che indicavano un candidato sindaco ed un candidato consigliere della stessa lista collegata al sindaco;

- in altri seggi alcuni elettori non sono riusciti a votare perché i loro nomi non risultavano più negli elenchi di quella sezione ed erano stati trasferiti senza previa comunicazione agli stessi da parte del Comune;

- nella giornata di lunedì una persona, già nota alle forze dell’ordine, è stata tratta in arresto perché individuata con tre schede all’uscita di un seggio nel quale era entrata con due schede;

- tutte le citate anomalie, registrate durante il primo turno elettorale a Lamezia Terme,  sono state prontamente denunziate, ma, ad oggi, non si conosce se le stesse anomalie possono essersi registrate anche in altri seggi e se pertanto le stesse hanno vincolato le elettrici e gli elettori della Città;

- durante la campagna elettorale nella Città di Lamezia Terme sono stati attuati numerosi episodi di intimidazione contro esponenti politici locali;

- la Città di Lamezia Terme è già stata investita, per ben due volte, dallo scioglimento del locale Civico Consesso per infiltrazione mafiosa:

 

- quale sia l’attività di codesto Ministero nell’accertare se le anomalie registrate durante il primo turno elettorale nella Città di Lamezia Terme possono avere inficiato il risultato dello stesso;

- se non ritenga, altresì, necessario ed urgente accertare se tra i candidati alla competizione elettorale in questione vi siano stati elementi che risultino giudiziariamente legati alle cosche locali della ‘ndrangheta.


On. Angela NAPOLI

 

Roma, 13 maggio 2010

Invia commento comment Commenti (0 inviato)