Privacy Policy politicamentecorretto.com - L'amore di Padre Pio verso le donne

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L'amore di Padre Pio verso le donne

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Sul n. 18 di Tempi, diretto dal cattolico Luigi Amicone, c'è un bell'articolo di Laura Borselli. La giornalista parla del rapporto tra il frate di Pietrelcina e le donne, e senza stupirsi, scrive: "Nelle sue lettere Padre Pio esorta a non dubitare mai di essere amate da Dio, non di un amore generico, impersonale, ma di un amore di scelta e di predilezione, il cui acme si raggiunge nel dolore: esso è la prova dell'amore di Dio verso la sua creatura". Ora, l'idea del dolore come prova d'affetto di Dio verso la sua creatura, è una sorta di bestemmia che contrasta con la ragione e col Vangelo. Gesù il dolore lo toglieva, non lo dispensava a nessuno. Ma nel bell'articolo non manca la nota spassosa. "A Padre Benedetto, il frate disse che quando si presentava a lui un peccatore mai pentito, che non si era accostato al sacramento per ricevere l'assoluzione, lui vedeva «Dio che è sul punto di scaricare i suoi fulmini. E per pararli altro rimedio non vi è se non alzando una mano a trattenere il suo braccio e l'altra rivolgerla concitata al proprio fratello...che getti via il male...perché la mano del giudice è per scaricarsi su di esso». Io capisco l'ignoranza del frate di Pietrelcina, che del Vangelo aveva capito poco, e che aveva un bizzarro concetto di Dio, ma coloro che lo hanno dichiarato santo? E quelli che ancora oggi scrivono su di lui corbellerie come se fosse vangelo?
 
Elisa Merlo

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Davide, 11 Giugno, 2010 09:27:43
    Forse, ma forse sei tu che qualcosa non hai capito. Ciao Elisa