Privacy Policy politicamentecorretto.com - “IL VOLO DEGLI UCCELLI”: SPETTACOLO-FAVOLA PER PICCOLI E GRANDI

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“IL VOLO DEGLI UCCELLI”: SPETTACOLO-FAVOLA PER PICCOLI E GRANDI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 


 «Il mondo degli uccelli è magico e misterioso. Ci sono uomini che cacciano gli uccelli, altri li osservano, li imitano, li amano…». E tutto questo è stato messo in primo piano nello spettacolo per grandi e piccini “Il volo degli uccelli” portato in scena, lo scorso 16 maggio, dalla Compagnia teatrale “Il Carro dei Comici” al Teatro comunale di Massafra, grazie alla locale Cooperativa “Teatro Le Forche”, che l’ha inserito nella settima edizione della rassegna “Sognare…forse”, sezione “Teatro Famiglia”, portata avanti con il sostegno dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Massafra. Lo stesso spettacolo era stato portato brillantemente in scena dalla stessa Compagnia teatrale, il 14 maggio, al Teatro del Carro a Molfetta. A parlare positivamente dello spettacolo, quotidiani, emittenti televisivi e testate ondine, tra cui la redazione di “Molfetta Live. Questo il contenuto dell’apprezzato spettacolo.
Due cacciatori, per depredare uno stormo di uccelli decidono di camuffarsi e di seguirli in volo. C’è un’emigrazione in corso, lo stormo è diretto verso una terra fantastica dove il cielo è pulito e sognante. E proprio quando la loro caccia dovrebbe iniziare, il rovesciamento di ruolo e l’amore per la libertà, la tenerezza destata da un fringuello che non riesce a spiccare il volo, fa cambiare i propositi dei cacciatori.
Una bella favola che tratta temi ecologici e che parla ai ragazzi in maniera divertente e brillante dell’educazione alla cittadinanza, nella quale l’amore per l’ambiente ed il rispetto della natura, il volo ed il cammino volti alla ricerca di se stessi, diventano i puntelli del racconto e della fascinazione teatrale.
Inevitabili i riferimenti ad opere classiche come “Gli uccelli” di Aristofane e a “The conference of the birds” di Farid ad-din Attar (Persia XII century)».
Sul palcoscenico si sono alternati Pantaleo Annese, Matilde Bonaccia e Francesco Tammacco. Testo e regia di Francesco Tammacco. Scenografia e pupazzi di scena di Matteo Altomare e Gianluca De Pinto, musiche di Federico Ancona. Attraverso la tecnica mista, sono state utilizzate diverse forme di rappresentazione:  attori, muppets, pupazzi di varia grandezza marotte; teatro delle ombre e tanti meravigliosi e coloratissimi uccelli. Una grande baracca corredata di quattro alberi a grandezza naturale ha fatto da scenografia. Ottimo il lavoro svolto 8come sempre, del resto) della Cooperativa “Teatro Le Forche” e di promozione.ufficiostampa@teatroleforche.com

Invia commento comment Commenti (0 inviato)