Privacy Policy politicamentecorretto.com - E’ iniziata una nuova stagione politica. La grande rivincita al di sopra delle parti

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

E’ iniziata una nuova stagione politica. La grande rivincita al di sopra delle parti

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Intervista in esclusiva all’on. Tremaglia rilasciata a Salvatore Viglia

 

 

 

Il fautore della “legge Tremaglia”, ritorna quindi in auge.

Ci riprenderemo la rivincita e lo dico con la consapevolezza e la commozione di chi ha avuto da sempre a cuore le sorti degli italiani sparsi in tutto il mondo. Le manifestazioni di affetto che ricevo, e sono straordinarie, me lo confermano con certezza. Le telefonate che mi raggiungono, sono la prova che noi, io, non ho mai mollato e che il destino delle nostre comunità sarà sicuramente vincente.

La caduta del governo Prodi: quali prospettive per il futuro degli italiani all’estero?

Torneremo più in forma di mai. Il Comitato Tricolore per gli italiani nel mondo sarà potenziato in tutte le sue componenti per essere punta di diamante delle nostre rappresentanze all’estero. Con lo stesso spirito ma con rinnovato vigore ci prepariamo a continuare e portare a termine il programma del Ministro degli italiani nel mondo delle scorsa legislatura. A partire dalla Commissione Bicamerale per gli italiani all’estero, un progetto per il quale non ho smesso mai di battermi.

Il Ministero degli italiani all’estero, sarà ripristinato nel caso di una vittoria elettorale del centrodestra?

Certo e l’ho dichiarato ufficialmente. Abolire quel ministero è stato un atto di incoscienza e di irresponsabilità politica di notevole gravità. L’ ho detto e lo ripeto, i nostri connazionali all’estero, sono e devono essere considerati una grande risorsa per il paese. Meritano una istituzione di livello, un ministero.
Vede, la questione degli italiani all’estero, non è stata ben compresa dai politici eletti in Italia. Spesso ne hanno sottovalutato e ne sottovalutano la portata storica e politica arrivando sino a dichiararne l’inutilità.

Con una nuova legge elettorale che dicono si potrebbe fare, cambierà qualche cosa nella circoscrizione estero?

La legge elettorale nuova che si sta studiando, nulla ha a che fare con quella per gli italiani all’estero. Per questi, non cambierà proprio nulla quale che sia la riforma elettorale italiana. La circoscrizione estero e le modalità di voto per gli italiani all’estero, sono sanciti per Costituzione e di questo, Mirko Tremaglia, è stato il primo artefice. Le modalità di voto per gli italiani all’estero valgono, quindi, a prescindere dagli errori e dai “brogli” elettorali avvenuti. Sempre.

Cosa ritiene di dire agli italiani all’estero in questo particolare momento?

Che sarà una grande vittoria per l’Italia, una grande rivincita nell’affermare, più che mai, la volontà di difendere i diritti dei nostri concittadini all’estero e nel promuovere grandi iniziative. Mi riferisco all’incontro politicamente e moralmente di straordinario significato che promuoverò in Italia. Riunire cioè i 395 parlamentari di origine italiana presenti nelle istituzioni di tutto il mondo. In questo modo si fa politica nell’interesse dell’Italia.
Mi sento di ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini e che, oggi, mi confortano con la loro presenza. Sono tanti e li ringrazio di vero cuore. In cambio, Tremaglia, sarà la loro longa manus in Parlamento.


 

Invia commento comment Commenti (15 inviato)

  • Inviato in data anna maria ruotolo perrone, 12 Marzo, 2009 20:06:17
    Prima delle elezioni Nazionali ed Europee, tutti diventano amici e parenti dei connazionali che vivono all´estero. Dopo....... Il Sig.Tremaglia, quando era Ministro, Andava a cercare i connazionali ricchi per poi premiarli in TV. Gli scrissi dicendogli che era molto piú bello se avesse premiato un povero operaio che aveva lavorato tutta la vita, con laschiena rotta, ma che non era stato furbo a diventare ricco.Risposta? 00)Nelle ultime elezioni Europee, il partito tedesco voleva candidarmi. Io rifiutai perché desideravo che me lo chedesse il partito italiano.Un affiliato del Sig,Tremaglia mi disse che nonmi potevano candidare perché dovevano aiutare quelli che non erano riusciti ad entrare nel parlamento italiano. Tutti cari e affettuosi. Buon lavoro a tutti!!! Anna Maria Ruotolo Perrone
  • Inviato in data Francesco P., 29 Maggio, 2008 08:48:48
    Vivo all'estero da un anno, io ne ho quasi 32 e ho lasciato l'Italia perche' stanco di essere preso per i fondelli dal politicante di turno. LAVORO e non sono costretto a fare il precario con 600 euro al mese, pago le tasse (alte) MA so dove vanno a finire, pensi un po'....a 32 anni sto riprendendo ad andare a scuola, forse tra 1 anno mi iscrivo pure all'universita', prendo tutte le possibilita' che mi danno, le aziende ti finanziano, lo stato pure! Concludo cosi': NON MI MANCATE!!!
  • Inviato in data saverio, 21 Marzo, 2008 07:39:24
    presidenti.bellusco=i=se alitali verra' veduta ai francesi e' unavergogna .divoi tutti politicanti. e sevendeti alitalia .peche' non vendetevi pure l'altaro della patria compreso il cap dorio /????saverio.gaglioti
  • Inviato in data cettini Orazio, 17 Marzo, 2008 19:15:04
    Caro Onorevole TREMAGLIA proprio Lei non dovrebbe affacciarsi di fronte agli ITALIANI all\'estero perchè proprio LEI caro Onorevole ci ha fatto mettere la tassa sul passaporto per entrare ogni anno in ITALIA proprio a casa nostra dove veniamo a spendere i soldi guadagnati con il nostro sudore e non stando a sedere come voi dietro una scrivania venga a sudare con noi e vedrà come cambia idea.
  • Inviato in data Rocco De Luca, 25 Febbraio, 2008 19:56:05
    Caro Onorevole Tremaglia, finalmente hanno mandato a casa il Governo Prodi e tutti i suoi seguaci,specialmente gli Onorevoli che risiedono in Svizzera.Anche se non ho votato,mi permetto di aggiungere che per gli italiani all'estero é stato il peggiore Governo della storia,percui secondo il mio modesto parere non doveva neanche nascere,Lei non centra niente,Lei ha portato il voto all'estero e La ringrazio. Purtroppo il tutto col Governo Prodi,sopratutto con gli Onorevoli votati in Svizzera,il voto all'estero é stato una catastrofe!!!Personalmente,sono insieme a quelli che per scelta politica non hanno votato,perché secondo il mio modesto parere all'estero eravamo rapprasentati molto meglio quando ci rappresentavano i parlamentari votati in Italia.Pur apprezzando il voto all'estero,le prossime votazioni politiche del 13 e 14 aprile 2008,mi recherò a votare nel mio paese natio.Alcuni Onorevoli dell'Unione(cosi si chiamavano fino a qualche mese fa),nel marzo 2004 hanno utilizzato le votazioni dei Comites,specialmente quello di Lucerna,per raccontare tantissime bugie,hanno persino perseverato in esse quando mi sono permesso di correggerli fornendogli informazioni attendibili, hanno preferito denigrare l'operato del Comites dove anch'io ho fatto parte svolgendo la mia carica con impegno!!!Le promesse fatte dalla Lista"Ponte di Legno" sostenuta oltre dall'Onerevole Di Pietro,anche dall'Onorevole Fassino,non si sono avverate! Difatti se noi non ci fossimo impegnati nel Mandato 1997 - 2004 (due in più dei previsti cinque anni a causa del rinnovo della Legge Comites),oggi a Lucerna non ci fosse ne la "Casa d'Italia" e ne il Comites.Ho constatato che da dopo l'inaugurazione di detta "Casa d'Italia" nel marzo del 2004 fatta ancora dal Comites in carica,il nuovo Comites pur avendo un parlamentare nel loro interno(IDV)e un nostro progetto come suggerimento di gestione,non sono stati capaci di realizzare nulla di concreto. Le promesse fatte durante la campagna elettorale del Comites dalla Lista"Ponte di Legno" sostenuta da detti Onorevoli,che si prodicavano e si prodicano ancora di avere dei valori,erano tutte mezogne,a Lucerna lo sanno tutti,ma credo che adesso pe me e per moltissimi altri,non ha più nessuna importanza!!! Vale la pena ancora?La realtà della circoscrizione di Lucerna dati delle votazione del Comites 2004 in cifre:di ca.9'500 che avevano diritto al voto,hanno votato solo ca.4'500,di cui 1'500 hanno sbagliato a votare e le schede sono state annullate,i componenti della Lista"Ponte di Legno"hanno avuto persino la sfacciatagine di parlare di"successo elettorale"(specialmente gli Onorevoli sostenitori),a quale scopo l'hanno fatto? Onorevole Tremaglia,nella circoscrizione di Lucerna gli italiani erano un pò disuniti per quanto riguarda la politica partitica ma uniti per quanto riguarda i comuni interessi,dopo le votazioni grazie a quelle forze esterne e interessi puramente partiche,é tutto un frammento!!! Con la massima stima Le porgo i miei più cordiali saluti Rocco De Luca
  • Inviato in data Claudio Bravin, 02 Febbraio, 2008 16:18:01
    Onorevole M. Tremaglia,sono ammiratore suo e di Bruno Zoratto , tra voi due , mio padre Simon Bravin e adesso con il nostro rappresentante al parlamento italiano l´On. Giuseppe Angeli, ho avuto la possibilitá di capire quanto lavoro fatto per i corregionali all´estero. Vedo con profonda pena che dalla legge che Lei ha dato agli italiani all´estero ci sia tanta gente che solo vuole sfruttare economicamente il " titolo di parlamentario" senza dare continuitá vera , seria , responsabile,solidaria alla tarea di rappresentanza di noi ,gli italiani all´estero. Leggo molto, e analizzo il lavoro che fanno o tanto menglio che non fanno i nostri deputati, peró , come Lei disse ,e stato il prezzo che abbiamo dovuto pagare per la ingenuitá e la mancanza di partecipazione della realtá politica in Italia. Oggi , se andremo a una nuova votazione gli italiani fuori d´Italia sapremo ascoltare e valutare (le false promesse e i fatti concreti...) a chi dare il voto. A questo punto sará una grande opportunitá per chi possa dimostrare con fatti i lavori presentati in Camera elaborati attraverso la conoscenza della vita di chi ha dovuto emigrare Anche i risultati possono essere importanti , non cosí determinanti dato che non deve essere facile fare capire al parlamento le nostre difficoltá. Quello che é meritorio e sapere che i nostri deputati e senatori non mollino e che lavorino per chi gli ha fidato la responsabilitá di rappresentanza. Forse Lei sa giá chi ha il merito di aver fatto (in base alle nostre richieste , alle necessitá e alla grande conoscenza della problematica di chi ha dovuto emigrare dall´Italia nel dopo guerra)un lavoro cosciente,avendo priorizzato gli emigranti prima che il colore o l´appartenenza politica....anche io lo so..... magari questa nuova occasione di andare alle urne ci permetta individuare , spalleggiare , appoggiare a chi lavorerá per noi e non per se.
  • Inviato in data Giovanna Canzano, 30 Gennaio, 2008 08:57:39
    Con il nuovo governo, auguriamo all\'onorevole Mirk Tremaglia che si è impegnato per modificare le modalità per l\'esercizio del diritto di voto agli italiani che vivono all\'estero e per la modifica della Costituzione negli articoli 48, la riconferma del suo prestigioso incarico.
  • Inviato in data Andrea, 29 Gennaio, 2008 17:54:03
    Onorevole Tremaglia, Le faccio i miei più sentiti complimenti per la Sua campagna diretta alla difesa dei diritti politici dei nostri compatrioti all'estero, una vera conquista di civiltà e, sopratutto, di democrazia.
  • Inviato in data Teresa, 28 Gennaio, 2008 23:48:25
    Negli anni del suo mandato gavernativo la sua Politica e la sua azione si sono dimostrate brillantissime e molto profigue. Le auguro a più presto di ritornare ad occupare il suo incarico affinchè il paese possa godere del lustro e del risanamento che merita e di cui ha profondamente ed urgentemente bisogno. Saluti Teresa
  • Inviato in data giustino sperito, 28 Gennaio, 2008 00:00:12
    siete dei buffoni di primo grado.
  • Inviato in data Carmine Gonnella, 27 Gennaio, 2008 23:59:20
    Ci risiamo: “ qualcuno ha nostalgia della poltrona” Caro direttore Viglia, a quando pare siamo gia’ in campagna elettorale. Evero la legge elettorale “ Tremaglia “ non sara’ cambiata di un acca, anche con una nuova “ fantomatica “ legge elettorale, Vorrei qui ricordar all’ On. Tremaglia, che la Costituzione Italiana sancisce in primis l’egualita’ del voto [ art 48 ] e spesso questo lo dimentichiamo. Per egualita’ si intente: ( 1) istituire dei seggi all’ estero ( 2 ) votare a tutte le elezioni. ( 3 ) Essere liberi di votare un canditato che risieda all’ estero o in madre patria. ( 4 ) Che sia rispettata la rappresentivita’ propozionale, 4 milioni di “ cittadini “ resdidenti all’estero come sancito dagli [ art 56 / 56 ] dovrebbero essere rappresentati da oltre 30 deputati, per essere ancora piu’ semplice un deputato ogno 90 mila aventi il diritto al voto. Detto questo nella sua intervista ( non vuole essere un bacchettata Dio me ne liberi ) l’ex Ministro degli italiani nel mondo parla di cose avvenire e tra questi, il ripristino del Ministero per gli italiani nel mondo. Meta del tutto condivisa e plausibile, ma le problematiche delle reti consolari, al momento in uno stato pietoso, abbisognono di molti soldini. L’ On Tremaglia sara’ in grado che insieme al Ministero chieda anche un portagoglio pieno di soldi e non soltando promesse ? Cordialmente Carmine Gonnella Londra P.S appena l' On Tremaglia fara' sapere a quanto annonreta' il portafoglio avra' il mio appoggio.
  • Inviato in data Pasquale, 27 Gennaio, 2008 23:58:47
    Politicamentecorretto è una Testata che ti si addice, che identifica un Politico Corretto ma sopratutto dedito ai nostri connazionali all\'estero. Sono un cittadino che rispetta le regole e segue la Politica con devozione da anni ed apprezza il lavoro di un Politico come te che segue con perseveranza ed alto spirito di servizio i nostri connazionali all\'estero. Sei stato l\'unico che ha modificato in parte la Costituzione con onestà e professionalità. Detto questo spero che queste nuove elezioni ti diano merito occupando una poltrona non per scaldarla come abbiamo in questo periodo della nostra politica (ad essere sincero però non tutti scaldano la poltrona) ma lavorarci alacremente, come hai fatto da sempre. Con Stima Pasquale
  • Inviato in data dario pediconi, 27 Gennaio, 2008 23:57:29
    Caro Tremaglia, chi ha compreso la mole di lavoro che hai fatto per gli italiani all'estero, non può che sperare che tu rifaccia il Ministro. Hai scritto una pagina di storia di questa nostra Italia di grande importanza. Nessuno, prima di Tremaglia, aveva cambiato per ben due volte la Costituzione creando la circoscrizione estera e facendo approvare la legge sul voto degli italiani all'estero. Ti auguro di ricominciare da dove avevi lasciato soprattutto riaprendo il Ministero che questa sinistra si è permessa di chiudere. Solo con Tremaglia si ritornerà a parlare di italianità nel mondo. Ti auguro tanta salute e tanta forza in modo da poter fare da guida e da coordinatore a quanti sono e saranno eletti all'estero. Un caro saluto. AD MAJORA
  • Inviato in data Stefano Bragaglia, 27 Gennaio, 2008 11:47:07
    Caro ministro Tremaglia la ringrazio di vero cuore per la vita spesa per gli Italiani all\'estero. Se non fosse stato per lei questa legge sul voto degli Italiani all\'estero non sarebbe mai stata approvata. Per cui comunque sia e vada, lasci stare le critiche inutili dei suoi detrattori che per insipienza , inettitudine malavoglia non sono stati capaci di ottenere niente. Le auguro di ridivenire Ministro degli Italiani nel Mondo e di far sentire la sua presenza e la sua voce in tutto il mondo, sopratutto presso le associazioni di italiani. I miei migliori auguri
  • Inviato in data Mariano Avino, 27 Gennaio, 2008 10:20:18
    Dalla Svezia. Spero che di non essere mai rappresentato all\'estero da un persona omofoba come l\'onorevole Tremaglia. Sono felicemente etero, detto questo, però, tengo a ribadire che l\'onorevole Tremaglia dovrebbe importare un po\' di rispetto per le le scelte altrui come già c\'è all\'estero. Chiudo ringraziandolo per il favore che ci ha fatto facendoci votare dall\'estero ed aiutando la vittoria del centrosinistra 2 anni fa (altro che brogli). Un vero autogol. Dovrebbe sentire come ci prendono in giro dall\'estero quando veniamo rappresentati dal cavaliere, ossia l\'uomo più ricco d\'Italia.