Privacy Policy politicamentecorretto.com - Laura Garavini in occasione della Festa della Repubblica

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Laura Garavini in occasione della Festa della Repubblica

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Per noi tanti italiani sparsi nel mondo che sentono forte il senso di appartenenza alla propria terra d’origine, il 2 giugno è molto di più di una semplice ricorrenza che richiama a un avvenimento ormai lontano nel tempo: celebrare il compleanno della Repubblica è un’occasione preziosa per esprimere questo forte sentimento dell’identità italiana che ci lega al nostro Paese”. Sono queste le parole dell’on. Laura Garavini alla vigilia della Festa della Repubblica. La deputata eletta all’estero stasera partecipa al ricevimento dell’Ambasciatore italiano a Berlino in occasione della festività del 2 giugno.

 

“Ricordare questa data”, afferma la Garavini, “significa anche onorare i valori democratici che costituiscono le fondamenta della nostra nazione: libertà, giustizia, legalità, uguaglianza e rispetto dei diritti. Questi valori, iscritti nella nostra carta costituzionale, rimangono i punti di riferimento con i quali l’Italia, aperta verso il mondo e impegnata nella difesa di un’Europa unita, dovrà affrontare le sfide dell’oggi e del domani”.

 

“L’auspicio per questo 64° anniversario della Repubblica”, così la Garavini, “è che il nostro Paese si ricordi del contributo delle comunità all’estero a difesa dell’immagine dell’Italia nel mondo e torni a mettere a frutto le grandi risorse di idee, capacità e dinamismo che noi italiani all’estero possiamo offrire al Paese”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)