Privacy Policy politicamentecorretto.com - Tagli enti locali: Abruzzo fra le 4 regioni i piu’ colpite

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Tagli enti locali: Abruzzo fra le 4 regioni i piu’ colpite

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


 
Tagli enti locali, l’abruzzo fra le 4 regioni i piu’ colpite: mercoledi’ stati generali amministratori locali Pd a roseto.

Pubblicati i dati del Sole 24 Ore: 90 euro da ogni abruzzese, budget tagliati di quasi il 10 per cento.

L’Abruzzo sarà fra le quattro regioni italiane più tartassate dalla manovra del governo Berlusconi: secondo i dati pubblicati oggi dal Sole 24 Ore (elaborazione Ifel-Anci su dati ministeri Interno ed Economia) a causa di questa manovra ogni abruzzese pagherà 90 euro al governo centrale e i tagli sfioreranno il 10 per cento del budget degli enti locali, una delle quote più alte d’Italia: a conti fatti, l’Abruzzo sarà una delle quattro regioni più colpite assieme a Piemonte, Sicilia e Lombardia.

"Un altro duro colpo all’economia locale ed alle tasche degli abruzzesi"sottolinea il segretario regionale del Partito Democratico Silvio Paolucci, che per mercoledì ha convocato a Roseto gli stati generali degli amministratori locali del Pd: un incontro per studiare nel dettaglio la manovra e capire come arginare gli effetti sui cittadini. L’incontro si terrà alle 11 nella Villa Comunale, alla presenza di Davide Zoggia, responsabile nazionale Pd per gli enti locali ed ex presidente della Provincia di Venezia. Con lui ci saranno, assieme a Paolucci, il segretario provinciale del Pd di Teramo Robert Verrocchio, il parlamentare Tommaso Ginoble, il sindaco di Roseto Franco Di Bonaventura, i consiglieri regionali, i componenti della segreteria regionale Renzo Di Sabatino (sindaco di Bellante) e Camillo D’Angelo (consigliere comunale di Pescara).

"Questa manovra punisce gli abruzzesi"dice Paolucci "e inserisce una forte discriminazione anche fra le regioni: i tagli colpiranno un Abruzzo già senza fiato e sul quale rischia di arrivare anche il pedaggio sull’asse attrezzato, un altro colpo alla sua economia. I Comuni erogano servizi essenziali: scuola, asili nido, assistenza sociale. Vanno sostenuti e certo non ridotti sul lastrico: per questo il Pd presenterà mercoledì le sue proposte operative e concrete per evitare il collasso dell’Abruzzo".


Invia commento comment Commenti (0 inviato)