Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Il Mito e le Acque Veloci”. Appuntamento in Puglia con video installazioni, cinema sperimentale e io installazione ambientale

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Il Mito e le Acque Veloci”. Appuntamento in Puglia con video installazioni, cinema sperimentale e io installazione ambientale

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 


Appuntamento nella Tebaide d’Italia, Massafra (Taranto), dal 28 giugno alla fine di  ottobre 2010. “Il Mito e le Acque Veloci” è il titolo dell’evento che prevede l'esplorazione delle più recenti avanguardie del cinema sperimentale e della video arte. Ad allietare ogni appuntamento, infatti, video installazioni, cinema sperimentale e installazione ambientale, grazie al collettivo di artisti Progetto Sperimentale “Chora” e dell'Associazione Culturale “Ambiente H”, entrambi coordinati da Massimo Indellicati, che propongono la loro personale ed originale disamina del concetto di opera d'arte totale. Questo nuovo progetto si dipanerà, attraverso quattro appuntamenti in luoghi diversi. Il primo (dal 28 giugno al 3 luglio) è nelle vetrine della boutique Tentazioni con la video-installazione “Mitografie”.
Il collettivo Progetto Sperimentale “Chora” (per l’occasione composto da Cane Capovolto, Malastrada Film, Orazio Garofalo, Maurizio Bianchi, Andrea Marutti, Lost Shelter, Davide Tozzoli, Nicolas Vierroux, Massimo Indellicati, Emilio T. Espero), propone una serrata indagine sulla contemporaneità, utilizzando una commistione di linguaggi artistici diversi: musica industriale, cinema sperimentale, installazione ambientale, video arte.
L'iniziativa "Il Mito e le Acque Veloci" porta a maturazione e compimento le analisi, cominciate nel 2009 con "Percorsi Mentali", argomento grave e socialmente rilevante, come la malattia mentale.
Il progetto di quest'anno (patrocinato dall'Assessorato all'Associazionismo e dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Massafra e dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione, Scuola ed Università della Provincia di Taranto), è stato possibile, grazie anche al sostegno ed alla sensibilità d’importanti partner, come: CISA, Euro Impianti, Edilizia Commerciale Recis, Dot Com, Piccolo Alta Sartoria e  Prometeo Video Lab..

Invia commento comment Commenti (0 inviato)