Privacy Policy politicamentecorretto.com - Angelo D’Elia è il nuovo presidente per l’anno rotariano 2010/2011 del Rotary Club Massafra

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Angelo D’Elia è il nuovo presidente per l’anno rotariano 2010/2011 del Rotary Club Massafra

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 


Rotary Club Massafra, Distretto 2120 Puglia Basilicata.  Lo scorso 2 luglio, presso l’Appia Palace Hotel di Massafra (Taranto), l’emozionante cerimonia del “passaggio del martelletto” dall’avv. Bina Santella al dott. Angelo D’Elia, che ha scelto come suo motto “Amicizia et Servitio”. Prima di lui, nel tempo, hanno presieduto il club massafrese (il cui motto è “Servire al di sopra di ogni interesse personale”): Filippo Perretta (per due anni di seguito), Franco Losavio, Giuseppe Addabbo, Lillino Pupillo, Piero Dalena, Antonio Sportelli, Pietro Mastrangelo e Bina Santella. Quest’ultima, come presidente uscente, dopo gli inni, ha rivolto un saluto alle autorità ed agli ospiti presenti; proceduto alla consegna di alcuni riconoscimenti ai rotariani Pietro Mastrangelo e Giuseppe Montanaro; ringraziato ed elogiato i suoi collaboratori (con nota particolare a Clementina Losavio per l’impeccabile lavoro di segretaria) e recordato le manifestationi svolte nell’anno di sua presidenza (momenti degli eventi si son potuti seguire attraverso un video). Quindi “passaggio del martelletto”, gli auguri, e l’abbraccio all’emozionato Angelo D’Elia. Un anno di presidenza, il suo, che sarà di certo positivo e proficuo, come quello appena trascorso, per il Rotary e per il territorio jonico. Previsioni di coloro che ben conoscono D’Elia per la sua professione di ottimo medico urologo e per il suo fattivo impegno dimostrato per il Rotary. Superato l’attimo d’emozione, ha espresso i suoi ringraziamenti (in particolare al presidente uscente, Bina Santella, che ha ben condotto tutte le attività del Club migliorando il senso di coesione ed appartenenza al gruppo) e ai tanti ospiti. Un ringraziamento particolare ha rivolto a sua moglie Pina, sua migliore sostenitrice (come ha detto) ed alla quale ha rivolto tutta la sua gratitudine (nella foto accanto a lui e in ordine da sx, il Prefetto Sante Galiulo, il past president Bina Santella e Clementina Losavio). Subito dopo ha tenuto la sua relazione programmatica, indicando come artefice di ogni sua decisione il Consiglio direttivo nella sua collegialità.  Scopo del Rotary International (“Siamo amici che fanno servizio” ha precisato), è diffondere l’ideale del Servizio, promuovere e sviluppare relazioni amichevoli fra i suoi membri per meglio orientarli a servire l’interesse generale, seguire i principi di più alta rettitudine negli affari e nelle professioni, riconoscere la dignità di ogni occupazione, orientare l’attività privata, professionale e pubblica al concetto del servizio, propagare la comprensione reciproca, la buona volontà e la pace.
 “Il mio sarà un anno un po’ meno “legalitario” e un po’ più “sanitario”, rispetto al precedente” (ha detto), in quanto intende dar maggior spazio a temi di salute, di igiene alimentare e di ambienti di vita e lavoro; dedicare molte delle riunioni settimanali a temi di arte, letteratura, filosofia, musica, storia, attualità. Inoltre, ha proseguito il dott. D’Elia, saranno intrecciati scambi culturali con i clubs viciniori, in particolare con Martina Franca, Ostuni e Fasano con il coordinamento dell’Assistente del Governatore dott. Vincenzo Fedele di Martina Franca.
D’Elia ha anche fatto presente, che è sua intenzione raccogliere idee ed esperienze di ciascun Past-President del Club, dalla fondazione (giugno 2001) ad oggi, per sintetizzarle in una piccola e significativa pubblicazione che ambirà a valorizzare l’anima del Club in una sorta di consuntivo del decennale (l’opera sarà presentata nel mese di giugno 2011, in occasione del X° compleanno del Club). Tante le iniziative previste, tra cui: adesione ai grandi progetti internazionali attuati con il sostegno della Rotary Foundation, in primis per la lotta alla Poliomielite (Polioplus) ma anche per un nuovo progetto di lotta contro la Malaria in alcune zone endemiche del mondo (con organizzazione di concerti per la raccolta fondi); visite sul territorio per la sua valorizzazione; viaggio pellegrinaggio a Fatina; manifestazione in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia “Impegnati nel celebrare nel nostro piccolo un ideale – ha detto il dott. D’Elia - che è al contempo vicino all’ideale rotariano di unità e fratellanza dei popoli”. In programma, anche, in ambito locale, la continuazione ad assegnare premi nelle scuole medie superiori di Mottola e Massafra per gli studenti più meritevoli, (sulla scia di quello che il precedente presidente avv. Santella ha saputo ben organizzare e concludere nell’anno appena trascorso); contribuire all’acquisto di arredi per il nuovo Complesso parrocchiale di S. Pietro Apostolo di Mottola; ecc.  D’Elia, infine, ha annunciato la prossima visita al Rotary Club Massafra (26 novembre) del Governatore Marco Giuseppe Torsello ed ha di nuovo ringraziato tutto il Comitato Direttivo che si sta prodigando (come ha detto) in parole ed opere per aiutarlo nell’organizzazione degli eventi.
A congratularsi con il neo presidente, non solo i soci del Rotary Club Massafra (48 presenti tra i 49), ma anche i soci onorari (l’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca e lo storico Orazio Santoro) ed i numerosi ospiti, tra cui: Presidente della Provincia Gianni Florido,  comandante della Compagnia dei Carabinieri di Massafra Cap. Fabio Bianco, Capitano della Guardia di Finanza di Martina Franca (in rappresentanza del Comandante Provinciale Col. Altiero), Sindaco di Mottola Gianni Quero, magistrato del Tribunale di Taranto Pietro Argentino,  magistrato Ciro Fiore. Prima del conviviale, applaudito intermezzo musicale con al pianoforte il giovane Michele Sponsale ed il maestro Gabriele Sponsale, che hanno eseguito brani di Beethoven, Chopin, De Falla, Debussy, Granados e Kasciaturian. Nel corso della serata è stato reso noto, fra l’altro, che Filippo Perretta è stato insignito di una nuova onorificenza, la Paul Harris Fellow con cinque zaffiri, per aver nell'anno rotariano 2009-2010 espletato in modo egregio l'incarico di Assistente del Governatore per i Club di Fasano, Martina Franca, Taranto Magna Grecia e Massafra. A livello distrettuale per l'anno 2010-2011, lo stesso Perretta ricopre l'incarico di presidente della commissione per "Scambi di Amicizia Rotariana", il cui programma è quello di promuovere la comprensione internazionale e la pace tramite il contatto personale oltre frontiera, sviluppando relazioni tra i club per progetti di collaborazione e servizio.
Questo il nuovo Consiglio Direttivo per l’Anno Rotariano 2010/2011: Angelo D’Elia, presidene; Bina Santella, past president; Giuseppe Cavallo, presidente el. e 1° vice presidente; Domenico Santoro 2° vice presidente; Antonio Putignano, segretario; Filippo Perretta, tesoriere; Sante Galiulo, prefetto; Pietro Dalena e Giuseppe Montanaro, consiglieri; Vincenzo Fedele, assistente del governatore.
Questo invece l’organigramma della Commissioni. Commissione Effettivo (prepara e mette in atto un piano onnicomprensivo per l’ammissione al club e la conservazione dell’effettivo). Presidente, Angelo Pupillo. Componenti: Vito Donvito, Giulio Mastrangelo, Rosy Rossi e Antonio Lenoci.  Commissione Rotary Fundation (definisce e mette in atto i piani per sostenere la Fondazione sia attraverso i contributi finanziai, sia con la partecipazione ai suoi programmi). Presidente: Franco Losavio. Consiglieri: Donato Sanarico, Vincenzo Stigliano, Gianfranco Giorgio, Carmenstella Sportelli. Commissione Pubbliche Relazioni (elabora e mette in atto un piano per diffondere tra i non rotaniani l’operato del Rotary e per promuovere le attività e i programmi del club). Presidente: Michele Recchia. Componenti: Domenico Semeraro, Amelia Codazzo, Emilia Balestra e Giovanni Eramo. Commissione Progetti (provvede alla pianificazione e all’esecuzione di progetti culturali, umanitari e professionali rispondenti alle esigenze della comunità locale e internazionale). Presidente: Pino Addabbo. Componenti: Michele Mastrangelo, Nella Pietrafitta, Domenico Limitone e Gregorio Andria. Commissione Giovani (aiuta i giovani nello sviluppo personale e nelle scelte professionali). Presidente: Bina Santella. Componenti: Fernando Antonicelli, Alessandro Lentini, Clementina Losavio e Albino Maggi.
Al presidente ed a tutti i componenti del direttivo e delle commissioni il nostro augurio di buon lavoro.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)