Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

PIANO CASA: CIOCCHETTI; NESSUNA CEMENTIFICAZIONE, SOLO POLEMICHE STRUMENTALI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Roma 15 Giu – “Non c'e' nessuna cementificazione il piano casa su cui stiamo ancora lavorando dice esattamente il contrario. Gli interventi potranno essere ammessi solo su edifici preesistenti e legittimi in linea con l'accordo stato regioni per il rilancio dell'economia nel rispetto dei valori storici e ambientali del nostro territorio e del nostro patrimonio edilizio. Noi escluderemo i centri storici  come previsto dai perimetri del  ptpr ( piano territoriale paesistico regionale)  che chiaramente sono vincolate.” - È quanto dichiara in una nota l'assessore regionale del Lazio all'Urbanistica, Luciano Ciocchetti -

 

“Gli interventi potranno riguardare ampliamenti nel limite massimo di 62 mq oppure ristrutturazioni con cambio di destinazione d'uso per introdurre il residenziale a favore delle classi più' deboli ed infine la sostituzione edilizia per il rinnovo del patrimonio fatiscente con il giusto incentivo. Meno uso del territorio libero da costruzioni e più interventi sul patrimonio edilizio esistente; questa è la finalità. Il vero scempio perpetrato in questi anni è stato l’eccessivo uso edilizio del territorio libero e nessun intervento di riqualificazione.”

 

“Il Piano Casa è composto da norme urbanistiche e norme che riguardano l'edilizia pubblica è assolutamente chiaro che con l’assessore regionale alle Politiche per la casa, Teodoro Buontempo, si sta lavorando per integrare queste due parti.  La giunta nella sua collegialità – conclude -  farà questo e il giudizio andrà analizzato guardando gli articoli di legge e le modifiche definitive del Piano."

Invia commento comment Commenti (0 inviato)