Privacy Policy politicamentecorretto.com - Animali e crisi economica: consumatori di prodotti per animali e di animali come prodotti!

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Animali e crisi economica: consumatori di prodotti per animali e di animali come prodotti!

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali/Pd

E' stato presentato al Senato il documento del Comitato di Bioetica Veterinaria su "Animali e crisi economica", occasione di riflessione per parlare del rapporto uomo/animale all'interno della societa' dei consumi, in cui l'animale e' protagonista e vittima del comportamento umano e dipendente dal contesto dell'attuale crisi economica.
Consumatore, per animali e di prodotti per animali domestici, dove spesso prevale il desiderio dell'uomo anche contro il benessere animale, dagli accessori alla scelta della razza o delle razze sofferenti geneticamente solo per motivi estetici.
Consumatore, di animali e di prodotti derivati da animali, con la necessita' della scelta consapevole e responsabile. Con l'Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) abbiamo collaborato e condiviso la stesura del documento, in particolare sulla necessita' della responsabilizzazione del consumatore quale soggetto attivo che deve iniziare a porsi delle domande su come un chilo di pane costi di piu' di un chilo di salsicce.
Tra le misure pratiche ci si dovrebbe rivolgere ai bambini, consumatori di domani e consumatori di oggi. I bambini e la scuola, le gite nelle fattorie felici vanno bene, ma deve poi anche essere fornita l'informazione che la fettina della mensa arriva da allevamenti intensivi.
Come nelle confezioni delle uova si mettono le condizioni di allevamento delle galline (all'aperto, a terra, nutrite con cibo biologico...), anche per la carne dovrebbe risultare nell'etichetta la storia dell'animale: dove e come allevato, l'eta', le modalita' di uccisione e macellazione e il luogo, ecc...
Insomma, parafrasando Einaudi: conoscere per mangiare...

Qui il documento del Comitato di Bioetica Veterinaria:
http://www.aduc.it/articolo/animali+crisi+economica_17906.php

Invia commento comment Commenti (0 inviato)