Privacy Policy politicamentecorretto.com - Tagli ai Parchi nazionali . a parziale correzione della nostra precedente nota, si precisa che il sit in a Roma per protestare contro i tagli alle risorse dei Parchi nazionali si terrà entro fine mese

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Tagli ai Parchi nazionali . a parziale correzione della nostra precedente nota, si precisa che il sit in a Roma per protestare contro i tagli alle risorse dei Parchi nazionali si terrà entro fine mese

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 


 
 

 

 


L’on. Franco Laratta “Parchi nazionali a rischio speculazione. Molte aree protette finiranno nelle mani di gente senza scrupoli.  Il 23 luglio  tutti a Roma alla manifestazione contro il taglio delle risorse ai Parchi.

Intanto è stata depositata l’interpellanza urgente al Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo, sottoscritta da 30 deputati ”!

 

Intervenendo stamane a Cosenza, il deputato del Pd Franco Laratta ha affermato : “Sono a grave rischio molti Parchi Nazionali, compresi i Parchi della Calabria. Con il taglio del 50% delle risorse previsto con la Manovra finanziaria, i Parchi non sopravviveranno. Intano i trenta parlamentari di opposizione che hanno sottoscritto l’interpellanza da me predisposta, hanno chiesto  al Ministro dell’ Ambiente di attivarsi con urgenza per cambiare la Manovra o per presentare altro, e immediato, provvedimento legislativo urgente a tutela dei Parchi Nazionali. Il ministro non faccia però vuote e inconsistenti promesse”.

 

L’on. Laratta ha affermato che “tutti dovrebbero partecipare, venerdì 23 luglio dalle ore 10 sit-in a Roma al Ministero dell'Ambiente, per manifestare contro la manovra del Governo che  prevede il  dimezzamento dei finanziamenti alle Aree potette nazionali.  Hanno organizzato l’iniziativa le associazioni che rappresentano il mondo dei parchi e quelle ambientaliste, per dire NO a un taglio irrazionale e indegno di un paese civile, una grave violazione di diritti costituzionali, comunitari  e internazionali”.

Tutte le Aree Protette Nazionali, pari a circa il 5% del territorio nazionale, costano oggi 50 milioni di euro, appena un caffè all'anno per ogni italiano.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)