Privacy Policy politicamentecorretto.com - I DEPUTATI CALABRESI DEL PD LANCIANO L’ALLARME SULL’ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

I DEPUTATI CALABRESI DEL PD LANCIANO L’ALLARME SULL’ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

INTERROGAZIONE URGENTE DEI PARLAMENTARI DEL PD  AL GOVERNO SUL POLO LOGISTICO INTERMODALE DI GIOIA TAURO.

 

 

L’ON. lARATTA:  “Perché il Ministero dello Sviluppo Economico non ha inteso sottoscrivere l’Accordo di Programma Quadro per il finanziamento delle azioni di propria competenza del Polo Logistico Intermodale di Gioia Tauro? E’ un fatto molto grave”!

 

GLI onn. Franco Laratta
lagana’ fortugno, doris lo moro, cesare marini, nicodemo oliverio,  rosa villecco calipari

 

 

al ministro dello sviluppo economico

 

 

Per sapere

Premesso che

A margine del Comitato di Sorveglianza del POR Calabria FESR 2007/2013 il Presidente Scopelliti ha dichiarato “Su Gioia Tauro ci sono grandi ritardi e grandi lacune. Se diciamo queste cose, quelli che c’erano prima di noi non si arrabbino, ma purtroppo queste sono cose messe in risalto dalla Commissione e non da noi. Noi prendiamo atto di questa grave colpa rispetto a Gioia Tauro. Chi doveva fare non ha fatto.”

 

 

In data 15 dicembre 2009 è stato tenuto un incontro a Gioia Tauro tra i Rappresentanti della Commissione Europea , la Regione Calabria, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’Autorità Portuale, il Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Gioia Tauro, i Rappresentanti delle Parti Economiche e Sociali, MCT, BLG, RFI per individuare e risolvere le criticità presenti allo sviluppo del Polo Logistico Intermodale di Gioia Tauro attraverso i Programmi Operativi regionali e nazionali cofinanziati dal FESR.

A seguito dell’incontro la Commissione Europea, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Calabria, ha inviato in data 22 dicembre 2009 una nota con il calendario delle attività da realizzare per pervenire alla stipula dell’ Accordo di Programma Quadro “Polo Logistico Intermodale di Gioia Tauro” entro il 10 febbraio 2010.

La Regione Calabria ha predisposto, a seguito di un intenso lavoro partenariale e tecnico ed in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero  delle Infrastrutture dei Trasporti e l’Autorità Portuale, la proposta di Accordo di Programma Quadro.

La Giunta Regionale con delibera n. 168 del 27 febbraio 2010, la Regione Calabria ha approvato l’Accordo di Programma Quadro “Polo Logistico Intermodale di Gioia Tauro” per l’ammontare di 163,5 milioni di euro coperto con risorse del PON Reti per la Mobilità 2007/2013, del PON Ricerca e  Competitività 2007/2013 e del  POR Calabria FESR 2007/2013.

Successivamente la proposta di Accordo di Programma Quadro è stata inviata al Ministero dello Sviluppo Economico che ha la competenza specifica per organizzare la stipula degli Accordi di Programma Quadro

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato per vie brevi alla Regione Calabria che tutti i Soggetti interessati alla stipula dell’Accordo di Programma Quadro avevano dato l’assenso alla stipula ad eccezione della Direzione Incentivi dello stesso Ministero.

I Servizi della Commissione Europea sono stati tempestivamente informati della indisponibilità della Direzione Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico a finanziare nell’ambito del PON Ricerca e Competitività 2007/2013 gli interventi previsti dall’Accordo di Programma Quadro.

TUTTO CIO’ PREMESSO

SI INTENDE CHIEDERE AL GOVERNO

 

-DI FORNIRE  le motivazioni per le quali la Direzione Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico non ha inteso sottoscrivere l’Accordo di Programma Quadro per il finanziamento delle azioni di propria competenza del Polo Logistico Intermodale di Gioia Tauro, così come concordato con gli altri Ministeri e con la Commissione Europea;

 

-DI INDICARE quali siano le eventuali azioni che la Direzione Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico intende proporre nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)