Privacy Policy politicamentecorretto.com - Nei giorni scorsi ha suscitato in Calabria grande commozione la tragica scomparsa del Provveditore Regionale degli Istituti penitenziari, dott. Paolo Quattrone

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Nei giorni scorsi ha suscitato in Calabria grande commozione la tragica scomparsa del Provveditore Regionale degli Istituti penitenziari, dott. Paolo Quattrone

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Interrogazione a risposta scritta

Al Ministro della Giustizia – Per sapere – Premesso che:

- Nei giorni scorsi ha suscitato in Calabria grande commozione la tragica scomparsa del Provveditore Regionale degli Istituti penitenziari, dott.  Paolo Quattrone;

- il dottore Quattrone, persona di notevole esperienza nel settore dell’Amministrazione penitenziaria, amava molto il suo lavoro ed ha sempre svolto la propria funzione per rendere meno disumano il carcere introducendo il lavoro e la formazione di figure professionali in alcune strutture penitenziarie;

- la stessa interrogante ha avuto modo di apprezzare l’opera umana del dottore Quattrone;

- la tragica scomparsa sarebbe stata addebitata ad alcuni problemi avuti con la struttura penitenziaria di Cosenza;

- l’Istituto penitenziari di Cosenza, nel 1984, ha avuto l’uccisone del suo direttore, Sergio Cosmai, il cui mandante è stato dato un nome solo nei mesi scorsi, quindi, dopo ben 25 anni;

- sempre nell’Istituto penitenziario di Cosenza, nel 2006 è stato intercettato un preoccupante colloquio tra politici, uno dei quali a suo tempo detenuto, i cui contenuti sono stati pubblicati sulla stampa del mese di novembre dello stesso anno, ma che poi inspiegabilmente non hanno avuto alcun epilogo giudiziario:

- se non ritenga necessario ed urgente far avviare un’adeguata indagine sulla struttura penitenziaria di Cosenza.

On. Angela NAPOLI

Roma, 28 luglio 2010

Invia commento comment Commenti (0 inviato)