Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Massafra Sotto & Sopra”. Due giorni di tour guidati con tanti turisti e cittadini migliaio di presenze

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Massafra Sotto & Sopra”. Due giorni di tour guidati con tanti turisti e cittadini migliaio di presenze

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Numerosi i partecipanti alla due giorni di “Massafra Sotto & Sopra”, la rassegna di tour guidati alla riscoperta del territorio e  oltre un migliaio le presenze all’iniziativa culturale ed enogastronomica “Passi di Passi di gusto nel centro storico – Sapere e sapori di una sera d’estate”, organizzata in collaborazione con Slow Food “Mare e Gravine”. E ancora, 400 calici di vino, 300 bottiglie tra Verdeca, Primitivo e Negramaro, 40 kg di orecchiette con pomodoro e cacio, 520 pucce e 60 kg di salsiccia, 30 caciocavalli e 8 capocolli, 3 quintali d’uva, 300 tornerai e 300 gelati al latte di capra con olio d’oliva.
Sono i numeri del weekend di eventi organizzati a Massafra dall’associazione culturale “Terra di Puglia”, in collaborazione con la Società cooperativa “74zero16” e con il patrocinio del Comune, della Provincia di Taranto e dell’Apt.
Dati che riempiono d’orgoglio gli organizzatori che non possono che esprimere soddisfazione (un ringraziamento anche all’addetto stampa Francesca Piccolo) e tracciare un bilancio più che positivo.
«Abbiamo registrato (ha affermato il presidente di “Terra di Puglia” Maurizio Ludovico) una numerosa partecipazione, costituita al 60% da forestieri e al 40% da massafresi. Per la prima volta, i visitatori hanno potuto accedere al terrazzamento sotto il ponte Garibaldi, che da molti anni era in stato d’abbandono, valorizzato e reso fruibile dai soci di “Terra di Puglia”, con l’apprezzamento di tutta la città. A questo proposito, rivolgo un ringraziamento particolare ai volontari che hanno effettuato i lavori di pulizia e sistemazione della “Terrazza San Marco” (nella foto il fondovalle della gravina). Inoltre, l’importante collaborazione con “Slow Food” è nata dalla necessità di fare rete per far crescere il turismo».
Si è dimostrato vincente il connubio tra visite guidate e degustazione di prodotti tipici nella serata di “Passi di gusto”, alla sua prima edizione. Un mix sperimentale che si è rivelato esplosivo e che ha riscontrato l’apprezzamento dei tanti partecipanti. A gruppi, hanno visitato i monumenti più importanti del Borgo antico, accompagnati dalle guide, e gustato i “sapori locali”, attraverso una vera e propria “cena”, distribuita in cinque stand enogastronomici, dall’antipasto al dolce, con un buon calice di vino.
«Il connubio “Terra di Puglia” “Slow Food” (ha dichiarato Salvatore Pulimeno, responsabile di Slow Food “Mare e Gravine”) è riuscitissimo. Abbiamo fatto cultura entrambi, permettendo di visitare i siti di interesse culturale e proponendo prodotti tipici locali. È il km zero all’ennesima potenza, con il coinvolgimento delle attività commerciali del territorio. Un’iniziativa nella quale abbiamo creduto sin dall’inizio, da ripetere sicuramente e migliorare nei prossimi anni. Il nostro territorio, molto ricco dal punto di vista dell’offerta di luoghi di interesse storico-artistico e dell’enogastronomia si presta a bene a questo genere di iniziative».
L’appuntamento con le iniziative di “Terra di Puglia” è per il prossimo dicembre con le emozioni di “Natale nel Centro Storico”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)