Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

NOMINE REGIONALI: SBARDELLA UDC; MONOCOLORE PDL? PROVOCAZIONE CONTRO POLVERINI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Roma 01/09/2010 – “Voglio sperare che quanto apparso oggi sul Sole 24 Ore sia solo lo strascico del gossip vacanziero, che per tutta l'estate ha fatto versare fiumi d'inchiostro nelle ricostruzioni giornalistiche sui futuri assetti delle aziende regionali.” – è quanto dichiara il consigliere regionale dell’Udc Pietro Sbardella commentando le notizie apparse oggi sulle nomine del Lazio -

 

“Penso che alla ripresa dei lavori della regione dobbiamo iniziare a fare sul serio – continua Sabardella - soprattutto per quanto riguarda le aziende con i Cda in scadenza o scaduti, ricordandoci che abbiamo il diritto dovere di governare anche questi processi per dare risposte ai cittadini che ci hanno votato.”

 

“L'unico modo per fare sul serio – aggiunge - è trovare i tempi e i luoghi per condividere tra tutte le forze di maggioranza le modalità con cui arrivare alla definizione della missione e della governance delle aziende regionali.”

 

“E' bene ricordare a tutti gli interessati che Renata Polverini ha vinto la competizione elettorale grazie al sostegno di più forze politiche e l'unico modo per vincere le sfide che ci attendono è la condivisione tra tutte le forze politiche che hanno contribuito a quella prima fondamentale vittoria. Ipotizzare alla guida delle aziende regionali un sostanziale monocolore PDL, non  mi trova assolutamente d’accordo e  rischia di essere – conclude l’esponente centrista - una provocazione di chi non vuole facilitare il lavoro della Presidente Renata Polverini.”

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)