Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il Pd prova a ripartire. Due settimane di confronti e dibattiti a San Giovanni in Fiore. La Festa Democratica ospita i leaders del Pd calabrese

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il Pd prova a ripartire. Due settimane di confronti e dibattiti a San Giovanni in Fiore. La Festa Democratica ospita i leaders del Pd calabrese

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

On. Franco Laratta: "Facciamo le prove generali per ricostruire in Partito. Ma ora basta risse e stiamo tutti in mezzo alla gente".

 

San Giovanni in Fiore ospita una Festa Democratica del Pd calabrese che si annuncia affollata di eventi e di personalità del PD.

Domenica 19 alle ore 17, presso il Dino's Hotel si inizia subito a parlare di Calabria, del suo futuro e del Pd regionale. Ne discutono Carlo Guccione, Mario MAiolo, Mimmo Bevacqua, Rosa Calipari che risponderanno alle domande del giornalista Adriano Mollo. Il tema è di particolare interesse dopo le recenti polemiche interne al PD calabrese.

Venerdi 24 saranno molti gli ospiti della Festa Democratica di San Giovanni in Fiore. Intanto c'è da dire che ci sarà il Commissario Adriano Musi, poi Mario Oliverio, Sandro Principe, Demetrio Naccari. Ospite sarà Sergio d'Antoni che affronterà il delicato tema del Federalismo fiscale.

Sabato e domenica altri dibattiti e confronti fra big del partito.

Lunedi 27 si parlerà della mafia calabrese e delle minacce alla stampa e alle istituzioni. Ci saranno Paolo Gentiloni, già ministro delle Comunicazione, l'ex superprefetto di Reggio Luigi De Sena, Franco Laratta, il direttore del "Quotidiano" Matteo Cosenza e il direttore de "il Crotonese" Domenico Napolitano

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)