Privacy Policy politicamentecorretto.com - L'aiuto migliore per i nostri soldati

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L'aiuto migliore per i nostri soldati

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Il ministro La Russa,  intervenendo a "In mezz'ora" di Lucia Annunziata, su Rai3, a proposito del recente attacco contro i militari italiani in Afghanistan,  ha detto che accetterebbe «qualsiasi decisione», compreso l'impiego delle bombe, «se mi convincessero che questo aiuta i nostri ragazzi sul territorio».  Ma che a che tipo di bombe si pensa? Forse a quelle a grappolo, quelle proibite dall'Onu; quelle che disperdono 150, 170 frammenti che non sono schegge qualsiasi, bensì trappole micidiali, colorate per incuriosire chi fruga fra le macerie o le ritrova fra l’erba dei campi? Quelle che l'Italia continua tranquillamente a vendere? Io però suggerirei una misura più efficace ed innocua ad un tempo. Lanciare sul nemico migliaia di volantini con la fotografia del ministro La Russa col suo mefistofelico sorriso. I musulmani, come i cristiani, temono il diavolo e sicuramente si daranno a precipitosa fuga. Scherzi amari a parte, l'aiuto migliore per i nostri ragazzi è di farli rientrare immediatamente a casa, senza aspettare altre inevitabili bare, e funerali a Santa Maria degli Angeli.
 
Elisa Merlo

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Carmine , 11 Ottobre, 2010 16:42:57
    A guardare la foto cara Elisa penserei ad una bomba sorridente...