Privacy Policy politicamentecorretto.com - Con l’abolizione del lettorato d’italiano a Mannheim si ledono anche interessi economici

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Con l’abolizione del lettorato d’italiano a Mannheim si ledono anche interessi economici

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Garavini (PD): “Il Governo sta abbandonando gli italiani all’estero”

 

“La risposta del Governo è semplicemente disarmante.” E’ questa la prima reazione dell’on. Laura Garavini alla spiegazione fornita dal Sottosegretario Mantica sulla cancellazione del lettorato d’italianistica all’Università di Mannheim.

 

“Il Sottosegretario giustifica la chiusura con argomenti burocratici e continua a operare tagli sconsiderati. Il lettorato a Mannheim ha rappresentato fino ad oggi a un chiaro interesse per le comunità italiane residenti nel bacino Rhein-Necker. Interessi che non sono solo culturali, ma anche economici: nella regione hanno sede importanti industrie come la Boehring o la BASF che da tempo collaborano con la facoltà d’italianistica e che hanno inserito fino ad ora i giovani laureati di origine italiana nel proprio personale.”

 

“I fatti ci dicono che i seminari d’italiano godevano di un crescente successo. Offrire corsi d’italiano d’alto livello presso le università locali significa avvicinare giovani italiani e stranieri alla lingua e cultura italiana creando un indotto che può produrre consistenti benefici al nostro Paese.”

 

“Tra l’altro a Mannheim il Governo non ha solo eliminato il lettorato. Attraverso la chiusura dell’Agenzia consolare ha proceduto contemporaneamente alla soppressione di altri servizi essenziali. Insomma, è sconfortante constatare come passo dopo passo il Governo italiano stia abbandonando la sua comunità.”

Invia commento comment Commenti (0 inviato)