Privacy Policy politicamentecorretto.com - 15 novembre. Accensione impianti di riscaldamento. Crescono le autodichiarazioni di avvenuta manutenzione degli impianti termici

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

15 novembre. Accensione impianti di riscaldamento. Crescono le autodichiarazioni di avvenuta manutenzione degli impianti termici

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 


ANEA, Agenzia Napoletana Energia Ambiente, nell’ambito dell’ “Operazione Caldaia Sicura", promossa dall’Amministrazione Comunale di Napoli, ricorda a cittadini, che dal 15 novembre si potranno accendere gli impianti termici, come prescritto dalla legge, sino al 31 marzo, per un totale massimo di10 ore giornaliere.
Inoltre, entro il 31 dicembre, cittadini e manutentori dovranno presentare la dichiarazione di autocertificazione di avvenuta manutenzione del proprio impianto termico, valevole per il biennio 2009-2010. Basta rivolgersi al proprio tecnico di fiducia che effettuerà annualmente la manutenzione della caldaia e biennalmente la prova di combustione, a meno di diverse indicazioni riportate sui libretti del costruttore. Per coloro che presentano l’autocertificazione, entro il 2010, con l’attestato di versamento di £ 7,75 oppure di 8,60 con il Bollino verde, le verifiche effettuate a campione, in collaborazione con ANEA, sono gratuite. Invece, in caso di mancato invio della dichiarazione di avvenuta manutenzione con l’attestato di versamento, la verifica ha un onere di 77 euro. “Vigiliamo costantemente”, garantisce l’Assessore alla Mobilità Gennaro Nasti, “affinchè la legge venga rispettata e non ci siano false attestazioni”. Secondo i dati relativi al 2009, su un totale di 1421 controlli effettuati da ANEA sulle caldaie sono 30 le gravi anomalie riscontrate, tali da rappresentare un pericolo immediato, pari al 2%.
Una regolare manutenzione della caldaia consente di ridurre i consumi, aumentare l'efficienza degli impianti e limitare l'inquinamento atmosferico prodotto dagli scarichi dei fumi. “In città ci sono più di 100mila caldaie”, fa notare Michele Macaluso, Direttore ANEA, “che, con una corretta manutenzione, consentirebbero di risparmiare più di 2 milioni di metri cubi di metano all’anno” (2metri cubi per ogni cittadino napoletano), evitando l’immissione in atmosfera di 4200 tonnellate annue di anidride carbonica CO2, con un risparmio economico per la collettività di 1 milione e 326mila euro l’anno”.


Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero verde 800273636

Napoli, lì 12/11/2010

Nicola Clemente
Ufficio stampa

ANEA - Agenzia Napoletana Energia e Ambiente
Via Toledo, 317 - 80134 Napoli
Tel. + 39 081 409459 - Fax. + 39 081 409957
e-mail: ufficiostampa.anea@tin.it
sito internet: www.anea.eu;

Invia commento comment Commenti (0 inviato)