Privacy Policy politicamentecorretto.com - On Franco Laratta (PD): Emergenza maltempo in Calabria. Governo sordo. pronti ad occupare Aula

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

On Franco Laratta (PD): Emergenza maltempo in Calabria. Governo sordo. pronti ad occupare Aula

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

L'appello del presidente della Provincia Oliverio per una grande sinergia istituzionale sull'emergenza alluvionale nel sud ed in Calabria in particolare, è tutto da condividere e sottoscrivere. I parlamentari calabresi di centro-sinistra hanno comunque sempre fatto sentire la loro voce nelle Aule del Parlamento. Io stesso sono autore, con gli altri colleghi, di interpellanze urgenti, interrogazioni, appelli, interventi in Aula e nelle commissioni, lettere al Governo. Non ci hanno mai ascoltati. Sono due anni che gridiamo perchè il Governo mantenga gli impegni assunti nel 2008 e 2009 dopo i disastri legati al maltempo in Calabria. Promesse vane, impegni finanziari mai mantenuti, mentre i comuni e le province sono stati lasciati soli.

Non sentiamo alcuna voce da parte del Centro-destra, non sentiamo alcune reazione forte e decisa del Presidente Scopelliti che si accontenta di briciole

per far fronte all'attuale emergenza in diverse zone della Calabria.

Abbiamo gridato, dopo il giusto e sacrosanto stanziamento di 300 milioni per l'alluvione nel Veneto, che 'noi non siamo figli di un Dio minore'. Ma il Governo ha continuato a tacere, e Scopelliti si è detto felice per la promessa di una manciata di euro, un'elemosina, per la Calabria, Noi siamo pronti ad estendere la nostra protesta con tutti gli strumenti possibili (che sono pochi!). Se dovesse essere necessario occuperemo l'Aula della Camera per far sentire al Governo la voce della protesta calabrese. La calabria che chiede di essere ascoltata e sostenuta in questo momento di difficoltà e di emergenza dopo le recenti alluvioni.


Invia commento comment Commenti (0 inviato)