Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

PIANO CASA: CIOCCHETTI; LA RIQUALIFICAZIONE DEL LITORALE PASSA ATTRAVERSO NUOVA LEGGE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

OSTIA AL CENTRO PER RILANCIO  DEL TURISMO NEL LAZIO 

 

  “Il mettere mano alla legge regionale 21/2009, emanata dalla precedente legislatura, non è un atto politico ideologico della nuova Giunta Polverini, ma un volere correggere e semplificare l’esistente per offrire le necessarie migliorie, a tutto vantaggio dei cittadini e della economia generale, che non può che passare attraverso il rilancio dell’edilizia, ed il nuovo Piano Casa della Regione Lazio ne è la pietra miliare. - Lo ha detto Il vicepresidente e assessore all'Urbanistica Luciano Ciocchetti  durante un convegno ad Ostia subito dopo la riunione straordinaria della giunta a Fiuggi . Presenti Franco Cioffarelli cordinatore romano e Pietro Sbardella Consigliere Regionale  -

"Il Piano Casa è stato appositamente riformulato per un efficace uso della leva urbanistica per favorire la realizzazione di alloggi di housing sociale, riqualificazione della fascia costiera e del patrimonio esistente tramite la cosiddetta ‘sostituzione edilizia’. Un punto forte di questa nuova legge è certamente quello dedicato alla riqualificazione del nostro litorale. Saranno favoriti i programmi integrati di riordino delle periferie e di riqualificazione ambientale del litorale marino per restituire la fascia costiera alla naturale fruibilità attraverso premi di cubatura fino al raddoppio di quella esistente da edificare in altro sito. La sostituzione edilizia attraverso la demolizione e ricostruzione consentirà il rinnovo del patrimonio edilizio esistente con architettura bio sostenibile, con il contenimento dei consumi energetici, materiali eco compatibili di nuova generazione evitando il consumo di ulteriore territorio. Ma questa nuova giunta non si è fermata qui e in proprio in questi giorni ha istituito la  “Cabina di Regia del Mare”, un cammino significativo e necessario per affrontare le questioni principali che riguardano da vicino il nostro mare e tutta la nostra costa. Fondamentali sono certamente la sicurezza, il potenziamento della portualità regionale e la salvaguardia e riqualificazione delle aree costiere."

"La Cabina di Regia del Mare - sottolinea Ciocchetti - nasce anche con l'intento di favorire il giusto confronto tra le parti istituzionali nell'ottica di creare i presupposti per coordinare e integrare tutte le politiche relative alle zone costiere del Lazio. Dopo la tragedia di Ventotene la Presidente, Renata Polverini e tutta la Giunta regionale hanno sentito il dovere di riportare la programmazione al centro di questa regione dando il via anche ad una vera politica di rilancio del settore turistico''. Gli obiettivi del nuovo organismo sono: sicurezza, salvaguardia delle aree costiere e rilancio della portualità come volano per il turismo. La Cabina di Regia opererà per la definizione di linee guida sulle modalità di promozione dello sviluppo del settore portuale in ambito commerciale e turistico, programmazione di interventi mirati ed efficaci per fronteggiare l'erosione delle coste, ampliamento dell'offerta turistica. ''Il turismo deve tornare ad essere la prima industria del Lazio. Questo significa valorizzare e tutelare il patrimonio ambientale rappresentato dai 360 chilometri della nostra regione, in termini anche di sicurezza, potenziare la rete dei porti per promuovere un turismo di qualità e sostenere l'industria marittima ad essi collegata.  Tematiche, queste, che saranno anche al centro il 16 e il 17 dicembre di un evento promosso dalla Regione Lazio, in collaborazione con la Direzione generale del Mare della Commissione Europea, per mettere a confronto le Regioni costiere del Mediterraneo sul programma di sostegno per lo sviluppo della politica marittima integrata."


Invia commento comment Commenti (0 inviato)