Privacy Policy politicamentecorretto.com - Associazione di Dame Italo Argentine

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Associazione di Dame Italo Argentine

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


L’Associazione di Dame Italo Argentine ha ricevuto come ospite speciale l’8 novembre scorso Elizabeth Defeis, eminente costituzionalista dedita alle ricerche sui Diritti Umani Internazionali.
All’evento hanno partecipato dirigenti, presidenti e rappresentanti delle istituzioni italiane ed argentine, private, pubbliche ed internazionali. Per il Comites di Buenos Aires, era presente il Presidente Graziela Laino; per la Federazione di Donne Universitarie d’Argentina c’era Ana Maria Pracilio; a rappresentare il Patronato ENAS, la Responsabile Norma Negro; l’Associazione di Lotta contro il Cancro, il presidente Marta Paredes; per la YWCA Internet, c’era il Presidente della Federazione Argentina, Ana Maria Doll; per la Commissione dell’Istituto di Sicurezza Sociale di Buenos Aires, il Presidente Liliana Curà. Tra gli altri erano presenti anche: " Lydia Abatte Di Domenica (Business and Prof. Women Bs.As.); Maria del Carmen Rocco (Lega Solidaria di Donne Calebresi); Edda Cinarelli (Voce d’Italia e Programma Radiale Idea); Susana Springer (Associazione Coscienza Palermo); Esther Franco (ADIA sede di Alberti); Susana Bruno (Casa della Provincia di San Luis-Arg); Maria Susana Sansinanea (Accademia Belgraniana), Liliana Ferrero (Commissione Nazionale di Donne Professioniste italo Argentine); Liliana Castro (Donne della Mediana Impressa); infine membri del Direttivo dell’ADIA, soci e partecipanti.
Il presidente dell’ADIA Maria del Carmen Roni, nel suo intervento, ha voluto mettere in risalto l’"assoluta dedizione alle ricerche sui Diritti Umani Internazionali e a favore della Pace e della Giustizia" messe in atto costantemente dalla Defeis.
Come simbolo, è stato fatto dono alla ricercatrice di un vassoio in metallo, artisticamente lavorato, con immagini di Buenos Aires.
Graziella Laino, da parte sua, complimentandosi con l’ADIA per "la felice iniziativa" ha fatto notare come l’istituzione sia "sempre attenta nell’omaggiare le donne che lavorano per le donne, la famiglia e la società". La parola è infine passata alla Defeis che, visibilmente commossa, ha portato il saluto della "National Organization Italian American Women" degli Stati Uniti ed ha invitato i presenti a visitare New York l’anno prossimo.
Parole di elogio in particolare sono state rivolte dall’ospite "alle donne rappresentanti questa comunità, assidue nel mettere in atto azioni di volontariato colme di un vero senso del servizio con lo spirito di voler migliorare la qualità della vita delle nuove generazioni".
La serata è conclusa con la presentazione del soprano Claudia Irene Severino, che ha interpretato opere della lirica universale, canzonette popolari e un tango argentino.


Invia commento comment Commenti (0 inviato)