Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"NUOVO PIANO CASA PENSATO PER RIPRESA ECONOMICA E OCCUPAZIONALE"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Roma, 1 dic. - "Siamo intervenuti sulla legge regionale 21/2009 per correggere e semplificare l'esistente al fine di offrire i necessari cambiamenti a tutto vantaggio dei cittadini, dei lavoratori, delle imprese e dell'economia generale di questa regione, la cui ripresa non puo' che passare attraverso il rilancio dell'edilizia". E' quanto dichiara il vice presidente della Regione Lazio e assessore all'Urbanistica, Luciano Ciocchetti, in merito al presidio degli 'Stati Generali delle costruzioni' davanti al Parlamento.

   "La nostra rivoluzione si basa su concetti efficaci come semplificazione, riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente e delle periferie, con minor spreco del terreno libero. Solo cosi'- spiega Ciocchetti- si potra' ottenere l'anelato rilancio dell'edilizia. Il vecchio piano, lo confermano alcuni dei dati della ricerca Cresme presentati stamattina dall'Ance Lazio-Urcel, ha chiaramente fallito".

   "Il nuovo Piano Casa- prosegue- e' stato appositamente riformulato per un efficace uso della leva urbanistica per favorire la realizzazione di alloggi di housing sociale, riqualificazione della fascia costiera e del patrimonio esistente tramite la cosiddetta 'sostituzione edilizia'. Ma soprattutto per ridare slancio all'economia di questa regione e per rispondere alla grave crisi dell'occupazione che coinvolge anche il Lazio. Mi auguro che questo lavoro possa dare un segnale positivo alla nostra regione, ma di riflesso a tutto il Paese".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)